Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 20 gennaio 2018
Articolo di: domenica, 03 luglio 2011, 12:00 m.

«Pessimo biglietto da visita lungo l’Agogna»

A Borgomanero la minoranza sollecita la pulizia dell’alveo del torrente

BORGOMANERO - La minoranza sollecita la pulizia dell’alveo del torrente Agogna e preannuncia la presentazione di una mozione che verrà discussa e votata nella prossima seduta del Consiglio comunale. «L’Agogna – dice in proposito l’ex Sindaco Pierluigi Pastore (Pd) – costituisce nel panorama cittadino un elemento caratterizzante, più volte rappresentato da fotografie e da dipinti che ne evidenziano i tratti caratteristici e la peculiarità. Purtroppo questa immagine è da tempo sbiadita. Nel tratto compreso tra i ponti “Araldo”, “Nuovo” di corso Sempione, della Valera e di piazza Mazzini si è sviluppata una vegetazione spontanea con arbusti e alberi che dall’alveo sovrastano di parecchi metri il piano di transito dei ponti stessi. Dal punto di vista estetico questo costituisce indubbiamente un pessimo “biglietto da visita” per i borgomaneresi e per coloro che transitano lungo l’Agogna. Ma quello estetico – aggiunge l’ex primo cittadino – è forse il problema minore. Siamo fortemente preoccupati perché questa vegetazione rappresenta un potenziale pericolo e in caso di piena gli alberi esistenti potrebbero costituire un ostacolo al regolare deflusso dell’acqua. Se poi qualche pianta venisse sradicata  dalla corrente potrebbe finire contro le spallette dei ponti con rischio reale di danneggiare la struttura e di provocare la tracimazione del torrente». Che fare quindi per affrontare al più presto la situazione? «Da quando questa Amministrazione è stata eletta (2007, ndr) – prosegue Pastore – non è stato effettuato nessun intervento di pulizia dell’alveo. Occorre intervenire in tempi rapidi, comunque entro l’autunno, nel periodo cioè a maggior rischio di piene. Per questo intervento è ancora possibile trovare all’interno del Bilancio comunale le risorse necessarie». Replica a distanza l’assessore ai Sevizi tecnologici Sergio Bossi: «Non è corretto affermare che questa Amministrazione non ha fatto nulla per la pulizia dell’alveo dell’Agogna. Lo scorso anno avevamo interessato l’Agenzia Interregionale per il fiume Po (Aipo) competente in materia. Nonostante i ripetuti solleciti non abbiamo ottenuto nessuna risposta. Da parte nostra nel 2010 avevamo stanziato ventimila euro che abbiamo confermato anche nel Bilancio di quest’anno. Probabilmente è una cifra insufficiente per l’esecuzione dei lavori ma all’occorrenza verrà sicuramente integrata. L’importante è che Aipo faccia seguito al più presto alla nostra richiesta».

Carlo Panizza

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato 

Articolo di: sabato, 02 luglio 2011, 10:51 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top