Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 24 gennaio 2018
Articolo di: martedì, 20 settembre 2011, 1:58 m.

“Crisi... che fare!?”: ciclo di conferenze

A Gozzano iniziativa dell’Amministrazione comunale

GOZZANO - Un’iniziativa inedita da parte dell’Amministrazione comunale che, in sinergia con professionisti, imprenditori, artigiani, commercianti ed in compartecipazione con i cittadini, lancia “Crisi... che fare!?”, un progetto che vuole presentare a residenti e non solo, le opportunità sul territorio e il loro utilizzo concreto per contrastare la crisi. Il primo ciclo di quattro conferenze interattive (che si svolgeranno il giovedì alle ore 21 in sala consiliare a partire  dal 22 settembre) tratterà temi quali i gruppi d’acquisto solidale (G.A.S.) che razionalizzano il modo di fare la spesa; il risparmio energetico basato sulle energie rinnovabili; la gestione consapevole del risparmio; il futuro di lavoro, aziende e commercio. Gli appuntamenti successivi sono in programma per il 6 e il 20 ottobre; l’ultimo è previsto il prossimo 3 novembre. Il Comune cusiano di fronte all’incalzare delle problematicità (consistenti, tra l’altro, nella diminuzione del potere d’acquisto, nella chiusura di aziende, nell’aumento della disoccupazione, nell disorientamento dei mercati finanziari, in bollette sempre più care) prova a intervenire, per arginare o risolvere concretamente lo stato di crisi attraverso un processo di valorizzazione delle risorse disponibili.

“Il processo – spiegano, in una nota, gli amministratori - prevede un percorso di politica partecipata, il cui intento è quello di rendere i cittadini protagonisti della storia sociale e politica della comunità in cui sono inseriti. Questo ciclo di conferenze è un primo passo e, grazie agli interventi dei relatori, si cominceranno a valutare le strategie più opportune, da intraprendere nel breve periodo per ottenere vantaggi immediati”.

Maria Antonietta Trupia

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Articolo di: martedì, 20 settembre 2011, 1:58 m.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top