Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 21 gennaio 2018
Articolo di: mercoledì, 15 febbraio 2012, 3:53 p.

150 anni di giochi

I passatempi dei "matàai" di 'Omegna di una volta in un libro

OMEGNA - Tra gli ‘usi e i costumi’ di un tempo i giochi hanno un posto di tutto rispetto, tanto che sono stati argomento prescelto per un’iniziativa di carattere regionale proposta e coordinata dal Circolo 1 delle scuole primarie di Omegna, all’interno delle manifestazioni celebrative del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Una vera e propia "ricerca sul campo" con la ricostruzione e dimostrazione applicativa dei giochi di una volta, avvenuta coinvolgendo gli alunni delle scuole omegnesi nella riproposizione - sul lungolago, per le strade e piazze del capoluogo cusiano - dei passatempi più in voga quando i nostri nonni e le nostre nonne erano ‘matàai e matalètt'.

Ora da quell'esperienza è nato un libro "150°, giochi di ieri per domani". La finalità di questa pubblicazione, sostenuta dall’Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia del Verbano Cusio Ossola, è  quella d’intessere più stretto il filo che lega tra loro le generazioni.

"Per i ragazzi - scrive Guidetti - “è l’avventura di scoprire un mondo sconosciuto e per i nonni è l’occasione di un ritorno al passato. Per tutti vuole essere l’invito a recuperare esperienze fatte di cose reali, gesti, parole e risate insieme".

Il libro sarà presentato il 24 febbraio alle 10 presso il salone convegni del Forum di Omegna. Alla presentazione prenderà parte una nutrita rappresentanza degli alunni delle scuole cusiane.

Lucia Panagini

Articolo di: mercoledì, 15 febbraio 2012, 3:53 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top