Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 21 novembre 2017
Articolo di: giovedì, 13 dicembre 2012, 12:06 p.

500 mele per gli alunni delle scuole di Novara e del Vergante

Insolito concorso della Pro Loco Lago d'Orta: i bimbi devono riconoscere le varietà

"Quando i pomodori erano gialli e le patate blu" é il tema della lezione impartita dalla biologa Marilena Roversi Flury a 300 bambini delle scuole di Novara e del Vergante. Promosso dal Consorzio Pro loco lago d'Orta, l'incontro era patrocinato dalla Banca Popolare di Novara, dall'Ufficio scolastico provinciale unitamente al Ministero dell'Agricoltura. Tutti i ragazzi cui sono state distribuite 500 mele antiche tipiche del Piemonte, dovranno riconoscere la varietà e il nome dopo aver svolto un’indagine scolastica. “Il nostro Consorzio - spiega il presidente Fabrizio Morea - premierà in primavera i ragazzi che avranno risposto al questionario che è stato predisposto. E sarà nuovamente festa con doni di libri e piante per i giardini delle scuole”. Ma sarà anche un’altra occasione di verifica dell’apprendimento delle lezioni che la ‘maestra’ Roversi sta tenendo gratuitamente da alcuni mesi, tra la soddisfazione generale. Dopo l’affollato incontro nell’auditorium della Banca di Via Negroni alla quale hanno presenziato la dottoressa Colla, in rappresentanza del dottor Bordonaro, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, Cristina Santini e Giorgio Antonietti, responsabili qualità della Banca Popolare di Novara, nel quadriportico dell’Istituto ha avuto luogo la distribuzione delle 500 mele che il Consorzio pro loco aveva acquistato appositamente a Cavour durante la manifestazione “Tuttomele” . Un grande momento di gioia per tanti ragazzi ai quali si è aperto in via eccezionale il quadriportico della sede storica della banca novarese per la fase conclusiva del "progetto scuola" avviato la scorsa primavera dal Consorzio pro loco, che ha coinvolto diverse scuole del Vergante. A rappresentarle tutte, a Novara c’era la ‘primaria’ di Pisano con la maestra Anna Vallanzasca e gli undici piccoli studenti. “Per il 2013, – commenta soddisfatto il presidente Morea - auspichiamo che la BPN sostenga nuove iniziative per dare un segno concreto di vicinanza a un territorio che vuole approfondire il discorso degli infiniti vantaggi derivanti dalla salvaguardia della biodiversità in agricoltura”.

Carlo Panizza

Articolo di: giovedì, 13 dicembre 2012, 12:06 p.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top