Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 14 dicembre 2017
Articolo di: sabato, 08 dicembre 2012, 8:31 p.

A Borgomanero arrivano gli speed check

Il Comune ha acquistato 18 dissuasori che saranno attivi dal 2013

BORGOMANERO - Il 2013 porterà a Borgomanero gli “speed check”, involucri di plastica a forma cilindrica (nella foto) al cui interno verranno collocate apparecchiature in grado di rilevare la velocità degli autoveicoli in transito. Dando la possibilità quindi agli agenti della Polizia Municipale di sanzionare coloro che sfrecciano a velocità sostenuta nel centro abitato. Lo ha stabilito, con un impegno di spesa di 26.000 euro, la Giunta comunale. Con il dichiarato obiettivo di prevenire incidenti e garantire maggiore sicurezza a pedoni e ciclisti.

“La sicurezza stradale – si legge nella delibera – e in particolare l’incolumità degli utenti deboli della strada sono finalità che l’amministrazione comunale sente il dovere di perseguire in via prioritaria. Una delle cause principali dei sinistri stradali è senza dubbio l’eccessiva velocità tenuta da parte degli automobilisti da ritenere più pericoloso all’interno del centro abitato dove vi è una presenza rilevante di ciclisti e pedoni. Nel territorio comunale – spiegano gli amministratori locali – sono presenti proprio all’interno del centro abitato arterie stradali che per la loro conformazione geometrica agevolano il superamento dei limiti di velocità da parte dei conducenti dei veicoli a motore, determinando una diminuzione delle condizioni di sicurezza della circolazione." 

La Giunta ha così deciso di aderire al progetto “Noi sicuri” ideato da “Sipa srl” di Brescia in collaborazione con il Centro studi indipendente sulla sicurezza stradale. Tale progetto è articolato in più fasi: analisi del territorio; monitoraggio e analisi preventiva del traffico e delle velocità; conferenza di presentazione e campagna di divulgazione del progetto che verrà avviato nei primi mesi del 2013 dopo una attenta fase sperimentale. I dissuasori di velocità, denominati “speed check” saranno in tutto 18 e a rotazione verranno fatti ruotare su 49  punti su alcune vie del centro abitato e più precisamente: 8 punti in via Matteotti; 7 in via Caduti nei lager nazisti; 11 in via Novara; 5 in via Santa Cristinetta;  4 nelle vie Montale, Maggiate e Leonardo da Vinci; 3 in via Gozzano e lungo viale Kennedy. 

Carlo Panizza

Articolo di: sabato, 08 dicembre 2012, 8:31 p.
^ Top