Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: domenica, 11 settembre 2011, 12:51 p.

A Fara le associazioni hanno un “angelo”

Il benefattore Luigi Calcagni ha offerto contributi alle realtà del territorio

FARA NOVARESE - Ha voluto lasciare il segno, Luigi Calcagni, donando alle associazioni faresi la somma di 6.500 euro. In una serata tenutasi presso la sala dell’Oratorio è avvenuta la consegna delle buste alle principali associazioni che operano sul territorio: la Pro loco Amici di Fara, la Soms, gli Amici del Presepio, il Gres, l’Avis, la Società di Pesca sportiva, l’Oratorio Parrocchiale, il Centro Anziani, l’Oftal, la Terra Mater, la Società Sportiva Farese, il Judo ed i missionari dell’Omi che hanno ricevuto tutti una concreta somma di 500 euro. Il benefattore, che vanta l’età di 84 anni e che gode di ottima salute, è stato molto attivo nel sociale fin dalla giovane età: durante la serata, dopo l’introduzione del sindaco Renzo Rusca, sono state ricordate le tappe della sua vita con il commento di Luigi Ferrari e Maurilio Spagnolini. Era il 1952 quando, con alcuni amici, fondava il Moto Club Fara, e 10 anni dopo contribuiva all’apertura della scuola guida a Fara Novarese; poi venne eletto al Consiglio comunale dove rimase per due legislature diventando anche vice sindaco. Nel 1966 fu tra i fondatori della società calcistica farese nella cui squadra militavano 9 giocatori faresi su 11 che portarono la formazione fino alla Seconda categoria.

Nel 1987 fu tra i promotori della costituzione della sezione Avis di Fara di cui rimase presidente per alcuni anni, mentre nel 1990 fu tra i fondatori del Gres,  nato come associazione di volontariato e diventato nel 1993 un gruppo di Protezione civile e di pubblica assistenza per il trasporto di infermi e feriti a mezzo di ambulanze. «Ho voluto dare un contributo – ha spiegato Luigi Calcagni – a tutti coloro che operano per la collettività per incoraggiarli a proseguire nel loro impegno».

In verità non è la prima volta che Calcagni esprime la propria generosità: recentemente ha donato cospicue somme a suor Daniela, missionaria farese in Brasile, per i suoi poveri, e a don Roberto Collarini, missionario farese in Ciad, da poco rientrato in Italia.

Al termine della serata a tutti gli intervenuti è stato offerto anche un rinfresco.

Ennio Prolo

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Articolo di: domenica, 11 settembre 2011, 12:51 p.
^ Top