Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 20 settembre 2017
Articolo di: martedì, 09 ottobre 2012, 5:38 p.

Ad Armeno c’è la più antica Mostra Zootecnica del territorio

Domenica al via l’edizione numero 56 dell’evento dedicato alla razza Bruna

ARMENO – Tutto come da trazione per la Mostra Zootecnica di Armeno dedicata alla razza Bruna, che si terrà domenica. Si tratta di uno dei primi eventi nata in Italia per promuovere questa razza, che raggiunge quest’anno la 56° edizione. “Si tratta di uno degli appuntamenti zootecnici più importanti dell’anno, che raccoglie grande adesione da parte degli allevatori e del pubblico” premette il direttore della Coldiretti interprovinciale di Novara e Vco, Gian Carlo Ramella. La giornata seguirà un programma ormai consolidato: alle ore 9.30 è previsto l’inizio della manifestazione con l’arrivo ed il concentramento del bestiame e le valutazioni della giuria presso l’area espositiva a sud della strada Due Riviere. Poi, alle ore, 11, sono previsti gli interventi delle autorità e la premiazione dei migliori capi bovini: al termine, sarà invece possibile pranzare presso la sede della Pro Loco in via dei Prati, con la cucina a cura dei Cuochi Armeniesi. Mentre in tutto il paese saranno presenti bancarelle con i prodotti tipici del territorio. La mostra dedicata alla razza Bruna segue di due settimane quella dedicata alla Pezzata Rossa, entrambe “fiore all’occhiello” della zona del Mottarone. “Questa tipologia di allevamento riveste notevole e strategica importanza per le zone montane, insieme ad una produzione lattiero casearia che, in questi ultimi anni, sta conquistando riconoscimenti di rilievo” aggiunge Aldo Isotta, responsabile Coldiretti della zona di Armeno e Borgomanero. “Una tradizione che salda passato e presente e ci impegna a ricordare i molti allevatori e tutti coloro che si prodigarono per tenere viva l’iniziativa della mostra: una responsabilità che continua ancor oggi  con il lavoro assiduo svolto per il miglioramento genetico-morfofunzionale della razza Bruna, tenendo particolarmente viva la tradizione dell’alpeggio” conclude il direttore di Coldiretti Novara e Vco, Gian Carlo Ramella.

Lucia Panagini

 

Articolo di: martedì, 09 ottobre 2012, 5:38 p.
youkata
^ Top