Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 23 febbraio 2018
Articolo di: lunedì, 12 febbraio 2018, 4:41 p.

Addio Carnevale, mercoledì comincia la Quaresima

Gli appuntamenti religiosi a Borgomanero

Mercoledì 14 febbraio non è solo San Valentino, la festa degli innamorati ma, secondo il calendario liturgico è anche il “mercoledì delle ceneri”, primo giorno di Quaresima. “Giorno di  magro e di digiuno – spiega in una nota il prevosto di Borgomanero don Piero Cerutti (nella foto di Panizza) in cui oltre alle messe negli orari e nei luoghi soliti del mercoledì (alle 8 nella chiesa di San Giuseppe, alle 8,45 e alle 18 in Collegiata ci sarà una messa alle 21 in Collegiata, per favorire la partecipazione di chi, per motivo di lavoro o di studio, non può partecipare alle altre messe. Per tutto il periodo di Quaresima, nei giorni feriali, in collegiata alle 8,45 si pregherà anche con la liturgia delle Lodi, unite alla Messa. Sempre mercoledì 14 febbraio, in oratorio alle 16,30, momento di preghiera con imposizione delle ceneri ai ragazzi del catechismo, e alle 19,15 per i giovani “cena in silenzio” condividendo un frugale pasto di magro. Ricordo –aggiunge don Piero – che in fondo alla Collegiata sono a disposizione il messaggio del Papa per la Quaresima 2018 e la scheda su “Quaresima: Il senso cristiano del digiuno, del magro al venerdì e nuove forme penitenziali”. 

Tra gli altri appuntamenti religiosi della settimana, martedì 13 febbraio alle 18 presso l’Oratorio parrocchiale di via Dante, incontro di formazione dei catechisti con don Flavio Campagnoli, Direttore dell’Ufficio catechistico diocesano. Alle 20,45 nella chiesa del Sacro Cuore in viale Zoppis (ex Ricovero) si terrà l’incontro di lettura e meditazione della Parola di Dio sul tema “La Sofferenza del giusto”. “La proposta alla partecipazione – rammenta don Piero –è rivolta alla gente del Vicariato Arona –Borgomanero. Gli incontri proseguiranno il secondo martedì’ di ogni mese, fino a giugno, tutti collegati al tema “Sofferenza dell’uomo….Sofferenza di Dio”.

Carlo Panizza

Articolo di: lunedì, 12 febbraio 2018, 4:41 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top