Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 16 dicembre 2017
Articolo di: mercoledì, 08 febbraio 2012, 1:20 m.

Addio Marino, che ha dedicato la vita alla scuola

Omegna piange il maestro che ha cresciuto generazioni di ragazzi

OMEGNA - Una vita trascorsa tra i banchi di scuola, quella di Marino Vittoni (nella foto), il maestro elementare ottantaseienne scomparso lo scorso giovedì 2 febbraio, colpito da un male che non gli ha lasciato scampo. Quarantasette sono gli anni che il maestro, nativo di Sambughetto, in alta Valle Strona, ha vissuto da dietro la cattedra, nelle aule della scuola elementare di Crusinallo, dove abitava con la moglie Angela Invernizzi e la figlia Michela. Il diploma di abilitazione magistrale l’aveva ottenuto al termine della seconda guerra mondiale; prima, era stato un giovane partigiano della “Brigata Valtoce” a cui apparteneva tra gli altri anche Ivano Goretti, crusinallese più anziano di lui, che Vittoni portò in salvo, in quanto ferito da una pallottola, durante una rappresaglia e che, per uno strano destino, è mancato proprio da pochi giorni. Riservato, silenzioso e discreto; questi gli aggettivi con cui molti ex colleghi ricordano il maestro Marino. I funerali si sono svolti sabato 4 febbraio alle 14.30 nella chiesa parrocchiale di San Gaudenzio, a Crusinallo, a due passi dalla sua abitazione.

Luisa Paonessa

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato 

Articolo di: mercoledì, 08 febbraio 2012, 1:20 m.
^ Top