Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 18 dicembre 2017
Articolo di: giovedì, 03 febbraio 2011, 12:00 m.

Al via la stagione al Teatro degli Scalpellini

A San Maurizio d'Opaglio spettacoli e laboratori fino a maggio

San Maurizio d'Opaglio - Inizierà sabato 19 febbraio la rassegna teatrale 2011 al Teatro degli Scalpellini di S. Maurizio d’Opaglio organizzata dall'assessorato alla Cultura del Comune e dal Teatro delle Selve.  Fino a maggio un cartellone ricco di proposte divise in due sezioni "W le filodrammatiche!" e "ll lavoro del teatro".

Inizio quindi il 19 febbraio alle 21: l'associazione "Confini liberi" porterà in scena "D’improvviso", spettacolo di improvvisazione teatrale

che ad ogni rappresentazione assume una forma diversa. I temi sono suggeriti direttamente dal pubblico che è così immediatamente coinvolto, temi che gli attori dovranno sviluppare fino a trasformarli in divertenti sketch.

Venerdì 25 febbraio dalle 21 alle 23 e sabato 26 dalle 10 alle 17 laboratorio teatrale dal titolo "Dall'improvvisazione al testo" condotto da Franco Acquaviva, un modo di affrontare il lavoro sulla parola e sui testi, che parte dall’espressività del corpo e dall’improvvisazione gestuale. A partire da improvvisazioni a tema si approderà ad un'esercitazione più complessa, che consisterà nell'abbozzo della prima scena del "Revisore" di Nikolaj Gogol. Il costo a partecipante è 80 euro.

Domenica 13 marzo alle ore 17.30 l'Associazione Isabella Leonarda e il Teatro delle Selve propongono "Il gatto con gli stivali", fiaba musicale per bambini, nonni, mamme e papà, con il coro di voci bianche e la voce recitante scaturita dalla penna del maestro Antonio Cericola, e già proposta con grande successo di pubblico la scorsa estate, nell’ambito del festival musicale “Armonie sul lago”, a Pella. Qui viene riproposta nella versione a parti reali. L'orchestra sarà quella dell'Ensemble Isabella Leonarda, la voce recitante quella di Franco Acquaviva.

Sabato 19 marzo alle ore 21 "La bottega degli specchi", storie di pianura, ovvero degli erborinati e altre storie: è il racconto di una famiglia contadina lungo un secolo nel corso del quale il lavoro dell’agricoltore e dell’allevatore sono cambiati più che nei 100 secoli precedenti. Piccoli personaggi, le cui vite si raccontano in pochi minuti, con l’accompagnamento delle splendide immagini di Francesco Mora.

Venerdì 25 marzo alle 21 il Teatro delle Selve ripropone "7 volte Gianni Rodari", spettacolo per famiglie con Anna Olivero.

Sabato 2 e domenica 3 aprile dalle 10 alle 16 appuntamento con un altro interessante laboratorio teatrale condotto da Lucilla Giagnoni per "Imparare a raccontare" (costo a partecipante 160 euro).

Il 9 aprile alle 21 in scena "La mamma nel cottage che scotta" con la Compagnia delle Chiacchere, liberamente ispirato a un testo di Clive Eston.

In aprile e maggio in date da definire verranno infine rappresentati spettacoli per le scuole: "7 volte Gianni Rodari" per le primarie, "Srulek e il vecchio Chassid" per le secondarie.

I biglietti costano 7 euro per gli adulti e 5 per bambini fino a 5 anni (per le scuole biglietto unico a 5 euro).

Per informazioni e iscrizioni ai laboratori si può telefonare allo 0322 969706, oppure mandare una mail a info@teatrodelleselve.it.

Valentina Sarmenghi

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Articolo di: mercoledì, 02 febbraio 2011, 2:01 p.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top