Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 18 febbraio 2018
Articolo di: venerdì, 14 dicembre 2012, 10:47 m.

Alla Collegiata sono finiti i lavori, ma non le rate da pagare

Ci vogliono ancora 8 mila euro per coprire le spese del restauro alla Chiesa di Borgomanero

BORGOMANERO -  Sono stati portati a termine i lavori di restauro della facciata principale della Collegiata di San Bartolomeo e l’impresa appaltatrice dei lavori ha provveduto alla rimozione dei ponteggi. L’intervento che comprendeva anche la ritinteggiatura della facciata laterale rivolta verso corso Cavour e del “Voltone” era stato avviato nel mese di maggio. Per raccogliere i fondi necessari (oltre centomila euro) il prevosto don Piero Cerutti aveva avviato una sottoscrizione popolare denominata “La cà da tucci” (la casa di tutti) . L'invito, rivolto alla comunità locale  è stato raccolto da enti, associazioni e privati cittadini. All’appello mancano ancora ottomila euro. Chi fosse interessato a sostenere il progetto, può fare rivolgendosi direttamente presso la casa parrocchiale in via Felice Piana oppure recandosi alla libreria “Terzo millennio” di via Vallenzasca. Il restauro è stato affidato ad un esperto, Claudio Valazza di Boca e all’impresa borgomanerese “Gattone geom. Germano & C.”  L'intervento è stato coordinato dal progettista-direttore dei lavori architetto Giorgio Ingaramo. Nella foto, di Panizza, la Collegiata fotografata giovedì pomeriggio attorno alle 14,15 qualche attimo dopo lo smantellamento dei ponteggi.

 Carlo Panizza


Articolo di: venerdì, 14 dicembre 2012, 10:47 m.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top