Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 11 dicembre 2017
Articolo di: giovedì, 23 febbraio 2012, 10:08 m.

Alla stazione giardini usati come toilette

Servizi chiusi da un anno e mezzo, situazione sempre più igienicamente insostenibile

BORGOMANERO - Da un anno e mezzo la stazione ferroviaria di Borgomanero è sprovvista di servizi igienici. Esattamente dal settembre 2010 da quando cioè le Ferrovie dello Stato senza fornire all’utenza la benché minima spiegazione decisero di chiudere le toilettes. A nulla sono sinora servite le più che legittime proteste da parte di studenti e lavoratori che soprattutto nei giorni feriali affollano la stazione di piazza Marazza e neppure la lettera inviata nell’ottobre di due anni fa dal sindaco Tinivella e dall’assessore all’Urbanistica Mirizio (che ogni giorno per lavoro prende il treno) alla Direzione Compartimentale e Infrastrutture delle Ferrovie dello Stato per chiedere “di assumere tempestivamente tutti gli adempimenti necessari al fine di consentire la riapertura dei bagni pubblici”. Anche il bar all’interno della Stazione non è dotato di bagni. Una situazione quella descritta assolutamente paradossale che sta creando non solo disagi ma anche qualche preoccupazione dal punto di vista igienico-sanitario. Un sempre maggior numero di frequentatori della stazione utilizza infatti per i loro bisogni corporali i giardinetti situati in prossimità delle ex toilette. Una situazione che sta diventando igienicamente insostenibile

Carlo Panizza

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara di giovedì 23 febbraio in edicola o direttamente online in versione digitale sfogliabile 

Articolo di: giovedì, 23 febbraio 2012, 10:08 m.
^ Top