Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 18 dicembre 2017
Articolo di: domenica, 04 novembre 2012, 7:45 p.

Anche a Borgomanero si è celebrato il 4 novembre

Corteo e cerimonia con i bambini delle scuole

Borgomanero – Il IV Novembre dedicato alla memoria dei caduti e dei dispersi in guerra ma anche alle Forze Armate è stato ricordato oggi domenica a Borgomanero con una manifestazione promossa dal Comune in collaborazione con le Associazioni combattentistiche e d’Arma che ha coinvolto gli alunni delle scuole elementari cittadine.

Nonostante la giornata uggiosa tante persone hanno preso parte alla cerimonia apertasi con il raduno a Palazzo Tornielli e la messa celebrata nella Collegiata di San Bartolomeo da don Riccardo Zaninetti con l’intervento degli studenti della scuola media statale “Pietro Gobetti” che hanno intonato l’Adagio di Albinoni e la “Pavan” di Foret. Dopo la funzione religiosa si è formato un corteo che, preceduto dalla Banda musicale di Cavaglio d’Agogna ha raggiunto il  monumento ai caduti di piazza Achille Marazza per la deposizione di una corona di fiori. Erano presenti tra gli altri il vice Sindaco Sergio Bossi, gli assessori Maria Emilia Borgna e Ignazio Stefano Zanetta, la senatrice Franca Biondelli , il presidente del Consiglio comunale Diego Vicario, il consigliere comunale Hassan Pagano e altre autorità civili e militari. Gli alunni delle scuole primarie accompagnati dal maestro Mattia Zaninetti hanno intonato l’Inno di Mameli, la “Leggenda del Piave”, Addio mia bella addio” e “La bandiera dei tre colori”.    

> VEDI LA FOTOGALLERY                                                   

Servizio e foto gallery di Carlo Panizza

Articolo di: domenica, 04 novembre 2012, 7:45 p.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top