Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: lunedì, 02 gennaio 2012, 8:35 m.

Anche grazie a “Cilla” tanti bimbi di Haiti hanno avuto cure idonee

Momenti di commozione alla conviviale del Soroptimist Club Alto Novarese

BORGOMANERO - Momenti di grande commozione  sono stati vissuti in occasione dell’ultimo meeting del Soroptimist Club Alto Novarese che in occasione del “Soroptmist day” ha celebrato l’anniversario della sottoscrizione della dichiarazione universale dei diritti umani. In apertura di serata la presidente Enrica Resini ha letto il messaggio della presidenza nazionale del Club che ha scelto per caratterizzare il biennio sociale “2011/2012” le parole “Donne per i diritti, diritti per le donne”.

Come è ormai consuetudine il “Soroptimist day” è stato anche dedicato per sostenere un progetto locale. Al meeting erano presenti i genitori di Cecilia Corneo, la giovane arnese cooperatrice internazionale rimasta vittima nel gennaio dello scorso anno del terremoto che ha sconvolto l’isola di Haiti. Da allora, instancabilmente, papà e mamma di Cecilia hanno trasformato il loro grande dolore in un messaggio concreto di solidarietà. Hanno costituito infatti un comitato, poi trasformato in associazione “Cilla per Haiti”, a sostegno della Fondazione Rava che da tempo ad Haiti  gestisce uno degli ospedali più moderni del Paese e segue la riabilitazione dei bambini che hanno dovuto subire interventi chirurgici che hanno comportato l’installazione di protesi. In un anno di attività i bambini seguiti dall’associazione sono stati circa 180 e grazie all’associazione sono stati sinora raccolti a sostegno del progetto oltre centomila euro.

La serata si è conclusa con l’attrice Bruna Vero che ha letto qualche brano degli articoli che “Cilla” Corneo aveva inviato dall’isola deunciando le terribili condizioni di vita della popolazione haitiana.

Nella foto, la presidente del Soroptimist Alto Novarese, Enrica Resini con i genitori di “Cilla” Corneo.

Carlo Panizza

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato 

Articolo di: lunedì, 02 gennaio 2012, 8:35 m.
^ Top