Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 22 maggio 2017
Articolo di: giovedì, 21 febbraio 2013, 1:43 p.

Ancora disservizi per i pendolari

“Due mesi di disagi sulla Borgomanero-Novara”

BORGOMANERO – Mattinata difficile per i pendolari borgomaneresi, rimasti a piedi a causa di un incidente a un pullman sostitutivo. Il primo treno del mattino, che parte da Borgomanero alle 6.42, aveva solo una carrozza ed era già troppo pieno per far salire altri viaggiatori dalla fermata di Cressa. Una situazione che si ripete spesso e che solitamente viene risolta con il passaggio di un pullman sostitutivo qualche minuto più tardi. L’autobus però ha avuto un incidente e così molti pendolari sono rimasti in attesa per mezz’ora sotto la neve e sono stati infine costretti a prendere il treno successivo ben 40 minuti dopo. 

E’ solo l’ultimo dei disagi di due mesi di “passione” sulla tratta. Lo testimonia Francesco Coco, portavoce dei pendolari: “Ormai capita quasi ogni giorno che ci siano treni a vagone unico la mattina, costringendo tanti a prendere l’autobus che però non riesce a rispettare gli orari, con il risultato che sovente si perde la coincidenza per Milano o Torino a Novara”. Non va meglio la sera: “Quasi sempre ci sono dei cambi di binario – continua Coco – Noi viaggiatori abituali siamo preparati, ma chi prende il treno saltuariamente è disorientato perché mancano del tutto le informazioni. La nostra paura è che questi disagi siano il preludio della chiusura definitiva della linea, com’è stato fatto altrove”.

Tanti pendolari borgomaneresi, poi, proseguono il viaggio verso Milano e sono stati perciò protagonisti anche dei disservizi di Trenord a dicembre. “Solo chi, come me, aveva un abbonamento mensile è riuscito già ad ottenere il rimborso del 25% - spiega Coco – Chi ha l’abbonamento annuale invece dovrà aspettare il rinnovo, magari fino a settembre, per avere poi un rimborso del 10%”. In parallelo per la “settimana nera” di Trenord a dicembre continua l’operazione “class action” da parte del Comitato pendolari Milano-Novara. E’, infatti, pronta per essere sottoscritta la denuncia-querela nei confronti dell’azienda di trasporto pubblico. Già 450 pendolari nelle scorse settimane hanno firmato per iniziare l’iter legale.

Lucia Panagini


Articolo di: giovedì, 21 febbraio 2013, 1:43 p.
youkata
^ Top