Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 17 gennaio 2018
Articolo di: mercoledì, 12 ottobre 2011, 8:28 p.

Apre i battenti sabato 22 ottobre la prima fiera dell'aerografia a Borgomanero

Sarà ospitata alla Società degli operai

BORGOMANERO - Prima manifestazione dedicata all'aerografia a Borgomanero, nel Novarese, nei prossimi giorni. L’assessorato alla Cultura del Comune agognino ospiterà, infatti, nelle giornate di sabato 22 e domenica 23 ottobre, presso la "Società degli Operai”, la prima "Fiera dell'aerografia", evento che riunisce sotto questo nome numerosissimi artisti contemporanei e maestri dell'aerografia, come Alberto Ponno e Giorgio Guazzi, solo per citarne alcuni.

Saranno esposti principalmente quadri e prodotti customizzati (caschi, magliette), ma la cosa che rende questa mostra interessante è la sua interattività, poiché si potranno vedere gli artisti dipingere dal vivo quadri, parti di auto, oggetti di modellismo statico e dinamico, magliette, decorare unghie ed eseguire Body Painting su modelle con esibizioni live.
Si potranno incontrare artisti noti a livello internazionale e altri meno noti, ma tutti disponibili e aperti a consigli e suggerimenti. Sarà, soprattutto, un modo per stare tutti insieme e passare un weekend, diverso dal solito, in allegria, tutti accomunati dalla stessa passione per l'aerografia.
Si potrà "dare un volto" alle persone conosciute magari solo via internet o per i lavori pubblicati sulle riviste di Custom. Si potranno prendere accordi per commissionare aerografie speciali sui caschi, moto, ecc.
Per chi volesse o per chi si affacciasse solo ora al mondo dell'aerografia sarà possibile provare gli "strumenti del lavoro" per capire bene che cosa è l'aerografia e come "funziona". La fiera resterà aperta sabato e domenica, dalle 10 alle 19. L'ingresso è gratuito.

Monica Curino

Articolo di: mercoledì, 12 ottobre 2011, 8:28 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top