Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: giovedì, 14 giugno 2012, 12:05 p.

Arona-Santhià: i pendolari vanno a Torino

Martedì la manifestazione contro la soppressione delle linee locali

BORGOMANERO - Si avvicina l'ultima corsa della ferrovia Santhià-Arona. Da domenica, infatti, il servizio sarà sostituito da pullman, assicurati dalle Province di Novara e Vercelli. Almeno 800 i pendolari novaresi coinvolti dalla decisione: è questo il dato stimanto lunedì alla riunione dei sindaci.

Martedì 19 giugno alle 11 una delegazione di amministratori locali verrà ricevuta a Torino, prima del Consiglio Regionale Straordinario che probabilmente traterrà lo stessa tema. Anche i pendolari si organizzano per far sentire la loro voce, con una manifestazione unitaria a difesa di tutte le 12 linee ferroviarie per cui è stato deciso lo smantellamento.  Lo fa sapere il Comitato pendolari della tratta, guidato da Massimo De Simone: "Nonostante sarà in vigore da domenica 17 giugno il trasporto su autobus, la protesta non si ferma, anzi proprio ora diventa più agguerrita anche riunendo tutti gli interessati alla soppressione nelle altre linee ferroviarie piemontesi. Martedì 19 sotto palazzo Lascaris (sede del Consiglio Regionale del Piemonte) in via Alfieri 15, il Comitato Trenovivo Valpellice ha organizzato una manifestazione a cui aderiremo senza esitazione per portare anche la nostra voce: “BONINO RIDAMMI IL TRENINO”, come chiede anche Aspen, la nostra mascotte". I pendolari chiederanno di non sopprimere la linea ferroviaria, ma di cominciare la stessa sperimentazione attuata sulla Novara-Varallo. E non è detto che questa sia l'unica inizativa. Proprio lunedì durante l'incontro dei sindaci, il primo cittadino di Cureggio Annalisa Beccaria avrebbe addirittura proposto di restituire la fascia di sindaco al presidente del Consiglio in una manifestazione a Roma.

Continua anche la raccolta di firme a difesa dell'Arona-Santhià. La petizione ha già raggiunto quota 1000 firme. Per sottoscriverla è possibile scaricare direttamente i moduli sul sito Internet, creato dai pendolari: https://sites.google.com/site/aronasanthia/. Chi volesse invece consegnare i moduli già compilati può contattare il referente Massimo De Simone (mail: desimone1972@hotmail.com) o presentarsi al Movimento Consumatori a Gattinara presso piazza Italia il giovedì dalle 15,30 alle 18,30 e sabato dalle 9,30 alle 12,30.

Lucia Panagini

Articolo di: giovedì, 14 giugno 2012, 12:05 p.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top