Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 14 dicembre 2017
Articolo di: domenica, 07 ottobre 2012, 12:00 m.

Arona-Santhià, la protesta dei pendolari

Lo slogan: “Sul bus non c’è spazio, prendi il treno”

ARONA – I viaggiatori del Comitato pendolari Arona-Santhià hanno inscenato ieri una protesta in contemporanea con le manifestazioni indette in tutto il Piemonte per il ritorno dei treni soppressi su 11 linee locali.
“Con lo slogan “sul bus non c’è spazio, prendi il treno”, si voleva verificare fino a che punto il bus riesce a sostituire il treno” spiegano i pendolari. Così hanno provato a viaggiare da Santhià ad Arona e ritorno con i bagagli, regolarmente caricati, e le biciclette, che invece sono rimaste a terra. “Abbiamo anche verificato cosa vuol dire stare in piedi su un bus che deve superare una dozzina di rotonde e svariate cunette rompivelocità, non proprio come in treno - continua Massimo De Simone, portavoce del Comitato – Gli operatori delle linee di pullman hanno anche evidenziato che i bus non erano in grado di mantenere l'orario dei treni, accumulando ritardi particolarmente cospicui, che si ripercuotevano da una corsa all'altra. Difficilmente poteva trovarsi un metodo più scientifico e più efficace per far scappare i viaggiatori del treno, anche i più motivati”. 

> VEDI LA FOTOGALLERY

Lucia Panagini

Articolo di: domenica, 07 ottobre 2012, 1:20 p.
^ Top