Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 26 maggio 2017
Articolo di: martedì, 16 maggio 2017, 9:15 m.

Asilo Don Lucchini: rischiava di chiudere, l’anno prossimo una nuova sezione

Per smaltire le liste d’attesa

BORGOMANERO - Due anni fa la scuola dell’infanzia “Don Luigi Lucchini” (nella foto di Panizza) ubicata in via don Luigi Godio 26 nella frazione di Santo Stefano era a rischio di chiusura. Nel prossimo anno scolastico aprirà addirittura una nuova sezione per fare fronte alle richieste della cittadinanza e smaltire così le liste di attesa.

La richiesta è stata avanzata nei giorni scorsi alla Giunta comunale alla Regione Piemonte. Nell’ottobre del 2015 il Consiglio per gli affari economici della Parrocchia di Santo Stefano aveva annunciato la chiusura vista la “scarsità del numero delle iscrizioni e ai problemi di carattere economico gestionale”. Realizzata negli anni ‘60 su iniziativa e per merito di monsignor Luigi Lucchini, la scuola materna è intitolata alla memoria del sacerdote che fu parroco della frazione di Santo Stefano dal 1923 al 1969. L’edificio venne progettato dal geometra Stefano Zanetta e successivamente ampliato su progetto dell’architetto Giancarlo Giordani.  Dopo l’annuncio della chiusura era però intervenuta l’Amministrazione comunale che aveva manifestato il proprio interesse a mantenere in vita l’importante struttura che dopo una serie di interventi tecnici aveva regolarmente riaperto i battenti nell’autunno dello scorso anno. «Al 31 dicembre 2016 – spiegano gli amministratori locali – risultavano essere residenti in città 872 bambini nati dal 2012 al 2016. L’attivazione di una seconda sezione viene richiesta in modo particolare in  considerazione del numero di iscrizioni pari a 41 alunni per l’anno scolastico 2017/2018 e della possibilità di accogliere 20 alunni nella sezione unica, considerata la presenza di una disabilità e della lista di attesa di 19 alunni nati tra gli anni scolastici 2012-2014. L’edificio scolastico di Santo Stefano è inoltre adeguato ad accogliere una nuova sezione».

Carlo Panizza

Articolo di: martedì, 16 maggio 2017, 9:15 m.
youkata
^ Top