Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 22 novembre 2017
Articolo di: martedì, 11 ottobre 2011, 2:09 p.

Avviati i lavori per la circonvallazione di Fara

Il secondo lotto, invece, è in fase di progettazione

FARA NOVARESE - Sono iniziati in questi giorni i lavori per la realizzazione della variante di Fara.

L’importo complessivo dell’investimento è di 9 milioni e 200mila euro, finanziato con il contributo della Regione Piemonte.

La variante ha uno sviluppo complessivo di 3mila e 440 metri lineari. Sezione della nuova strada sarà di 10,5 metri pavimentati, con 2 corsie di traffico di 3,75 metri e due banchine laterali bitumate di metri 1,5. I lavori saranno consegnati non oltre il 2012.

“Pur in un momento di difficoltà economica - commenta l’assessore provinciale ai Lavori pubblici, Gianluca Godio – consegneremo in tempi rapidi un’opera necessaria per liberare l’abitato dal traffico dei mezzi pesanti, così da conferire maggiore sicurezza e vivibilità a fronte di una sensibile riduzione dell’inquinamento”. Non solo, anche il sistema produttivo locale potrà beneficiare di questa nuova infrastruttura. “Tra i compiti di una buona amministrazione – ricorda l’assessore competente -  c’è anche quello di favorire l’efficientamento del trasporto merci; da Novara alla Valsesia ci sarà un’accelerazione sensibile delle consegne”.

Il tracciato della variante di Fara si stacca dall’attuale strada provinciale 299 “Della Valsesia”, a Nord dell’abitato di Fara, con una rotatoria a cinque braccia e prosegue verso Sud con un viadotto della lunghezza di 91 metri lineari, che supera la Roggia Mora e la Ferrovia Novara-Varallo Sesia. La strada prosegue incrociando la provinciale Fara-Borgovercelli con una nuova rotatoria e termina ancora più a Sud, in corrispondenza di una Comunale che collega l’impianto di depurazione di Fara.

Da tale rotatoria continuerà il futuro 2° lotto della variante, attualmente in fase di progettazione, che bypasserà  anche l’abitato di Briona e l’attuale passaggio a livello. “Ci impegneremo – assicura Godio - affinché quest’opera sia completata con l’attraversamento a Sud dell’abitato di Briona”.

Il progetto è quindi propedeutico alla realizzazione della tangenziale della Valsesia. La variante di Fara è destinata a proseguire verso Nord, fino a superare il Comune di Sizzano.

“Si tratta di una pianificazione importante a livello regionale, perché interessa la viabilità di due territori provinciali: Novara e Vercelli”, aggiunge il presidente della Provincia, Diego Sozzani. “In questo senso - conclude il presidente – risulta fondamentale l’ottima collaborazione con il Presidente della Provincia, Carlo Riva Vercellotti; già sperimentata con successo e oggetto di importanti iniziative che i nostri territori stanno sviluppando insieme”.

Monica Curino

Articolo di: martedì, 11 ottobre 2011, 2:09 p.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top