Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 19 novembre 2017
Articolo di: martedì, 19 giugno 2012, 12:45 p.

Bemberg: pronto il bando di vendita internazionale

Ma, se non si trovano i fondi per la cassa, i 220 operai saranno a casa dal 1° luglio

GOZZANO - Il bando di vendita internazionale è pronto ma si rischia di vendere una "scatola vuota", cioè gli impianti industriali senza i suoi 220 dipendenti. E' la situazione attuale dell'ex Bemberg, i cui dipendenti oggi si riuniranno alla Società Operaia di Gozzano per fare il punto della situazione dopo l'incontro di ieri in Prefettura. Al Palazzo del Governo si sono riuniti rappresentanti sindacali, curatori fallimentari, funzionari di Regione e Ministero dello Sviluppo. Dall'incontro sono emerse sia notizia buone che cattive per i dipendenti della fabbrica di Gozzano. "La buona notizia è che il bando di vendita è pronto e riguarderà tutte e tre le aziende i cui è attualmente divisa Bemberg, Fdg. BMI e Pasell Orta - spiega Paolo Simonotti, Rsu Bemberg - Proprio in queste ore viene demandato ad un unico curatore la vendita dell'intero sito, per il quale si sono attivati vari canali istituzionali, dal Ministero dello Sviluppo Economico alla Regione Piemonte e alla Camera di Commercio di Novara". Rimane però il problema concreto dei lavoratori, per cui il 30 giugno scade la cassa integrazione in deroga. Secondo quanto ribadito anche ieri, al momento non ci sono spiragli per prolungare gli ammortizzatori sociali sia dalla Regione Piemonte sia dal Ministero del Lavoro. "Prorogare di sei mesi la cassa permetterebbe ai dipendenti di rimanere legati all'azienda e, in caso di vendita, conservare il posto di lavoro - continua Simonotti - Oltre che dare una boccata di ossigeno ai lavoratori che altrimenti si troverebbero senza prospettive". Nei dieci giorni che mancano all'avvio della mobilità si tenterà il tutto per tutto per trovare le risorse necessarie ad un'ulteriore proroga.

Lucia Panagini

Articolo di: martedì, 19 giugno 2012, 12:45 p.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top