Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 23 gennaio 2018
Articolo di: lunedì, 11 giugno 2012, 9:35 m.

Bogogno: ritrovata una volta affrescata in Comune

Durante la ristrutturazione, riscoperto un soffitto d'epoca

BOGOGNO - Sotto un controsoffitto, costruito probabilmente quarant'anni fa, si cela il "tesoro nascosto" del Comune di Bogogno. Si tratta di una volta affrescata risalente ai tempi in cui il Municipio era la casa di campagna dei Marchesi Terzi e dei Conti De Visart. La scoperta del soffitto originale, che riporta chiaramente lo stemma dei conti Terzi, è avvenuta durante i lavori di riqualificazione del Palazzo Comunale. "Abbiamo confrontato le immagini della nostra volta con lo stemma della famiglia Terzi scolpito sul palazzo nobiliare di Bergamo - spiega il sindaco Andrea Guglielemetti - Ed è risultato identico, addirittura la copia più fedele di quelle finora trovate". Non ci sarebbero dubbi quindi sull'autenticità della volta, che si trova sopra la scala che oggi conduce agli uffici municipali. Oltre allo stemma, ben conservato, sul soffitto originale è dipinta una trama dorata ed esiste ancora il gancio a cui era appeso il lampadario. Il tutto invisibile dal basso, perchè coperto dal nuovo soffitto, creato all'epoca in cui il Municipio diventò la scuola del paese. E per ora la siturazione rimarrà tale. "Il cantiere al Palazzo Comunale prevede a ristrutturazione dell'esterno: riporteremo le facciate alla loro veste originaria e provvederemo alla riqualificazione energetica della struttura con serramenti  adeguati - conclude il primo cittadino - La zona della volta per ora non è interessata dai lavori ma è stata scoperta durante una verifica casuale, cercheremo però di recuperarla al più presto".

Lucia Panagini

Articolo di: lunedì, 11 giugno 2012, 9:35 m.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top