Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 13 dicembre 2017
Articolo di: sabato, 22 dicembre 2012, 1:54 p.

Borgomanero, ancora un voto unanime sulla discarica della Cumiona in consiglio

Anche il sindaco firma la petizione contro il progetto di un impianto di smaltimento amianto

BORGOMANERO – Il Consiglio comunale con voto unanime ha detto no ieri sera alla costruzione di una discarica di amianto in località Cumiona nella Valle del Sizzone. Contro la realizzazione dell’impianto il cui progetto è stato presentato alla Regione dalla ditta “Savoini rag. Luigi di Savoini Giuseppe & C sas” di Borgomanero che dal 1997 gestisce nella zona attività estrattiva di minerali di caolino e argilla, qualche settimana fa’ era stato costituito nella frazione Vergano il “Comitato per la salvaguardia della Cumiona” che aveva subito avviato una petizione popolare alla quale hanno sinora aderito più di mille cittadini. Oltre cento le firme sono state raccolte invece dal “Movimento cinque stelle – Beppe Grillo” nel gazebo allestito in piazza Martiri. Sulla delicata questione si era espressa recentemente anche la Giunta Comunale.
In aula il Sindaco Anna Tinivella e  l’Assessore all’urbanistica Pierfranco Mirizio hanno ribadito la posizione della maggioranza di centro destra. I consiglieri di minoranza pur condividendo il contenuto della delibera proposta dalla maggioranza hanno chiesto a Sindaco e Giunta un maggiore impegno. “Entro il 7 gennaio – ha ricordato Margherita Brigonzi (Pd) – chiunque ha la possibilità di presentare osservazioni al progetto che è ora al vaglio della Regione. Sarebbe opportuno entro quella data che anche il Comune facesse sentire la sua voce allegando magari anche il parere di un geologo”. Massimo Fontaneto (Movimento cinque stelle –Beppe Grillo) ha detto : “Sulla questione il nostro consigliere regionale Davide Bono ha presentato un’interrogazione all’Assessore competente. La risposta ci ha lasciati perplessi perché la Regione se ne è lavate le mani scaricando le responsabilità sulla Provincia di Novara. Siamo in presenza dell’ennesimo scaricabarile istituzionale”. Nel dibattito sono intervenuti anche  l’ex Sindaco Pierluigi Pastore e Gianni Barcellini (Lista Civica per Borgomanero) che sulla questione  avevano presentato un’interrogazione. “La nostra preoccupazione – ha risposto il Sindaco Tinivella resta la tutela della salute dei cittadini e questa sera al termine della seduta firmerò anch’io la petizione popolare”. Il progetto dovrebbe essere ufficialmente presentato il 21 gennaio 2013 nell’ambito della Conferenza dei servizi.  

Carlo Panizza

Articolo di: sabato, 22 dicembre 2012, 1:54 p.
^ Top