Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: venerdì, 10 giugno 2011, 8:12 p.

Borgomanero: arrestato stalker di 65 anni

Perseguitava una giovane studentessa

BORGOMANERO - I Carabinieri della Tenenza di Borgomanero hanno arrestato un 65enne italiano, ritenuto responsabile di violenza sessuale e atti persecutori, il cosidetto stalking, in danno di una studentessa. La segnalazione è giunta ai militari dalla direzione dell’istituto scolastico frequentato dalla ragazza, che aveva riferito di alcuni comportamenti subiti dallo stalker, degenerati anche in un palpeggiamento.
Il fatto ha avuto origine nel settembre 2010, epoca in cui il soggetto ha iniziato la sua orribile escalation nei confronti della studentessa: prima alcuni apprezzamenti, dal balcone dell’abitazione. Poi in strada, con chiare allusioni alla sfera sessuale, ma anche insulti e minacce. L’epilogo con un palpeggiamento ai glutei, sempre in strada. La ragazza, purtroppo solo a questo punto, ha avuto il coraggio di confidarsi e la notizia è arrivata all’Arma.
I Carabinieri, una volta identificato il soggetto, hanno eseguito, giorno dopo giorno, una serie di servizi di osservazione in corrispondenza degli orari di entrata e di uscita dalla scuola fino a quando lo stalker si è avvicinato in modo deciso alla ragazza, con un'intenzione che non ha lasciato alcun margine al dubbio, ed è stato bloccato ed arrestato dai Carabinieri. Ora si trova in carcere a Novara.
I Carabinieri stanno proseguendo gli accertamenti per verificare se l’arrestato avesse rivolto le sue sgradite attenzioni ad altre vittime: se così fosse, sono invitate a recarsi in caserma a Borgomanero e denunciare il fatto.

Monica Curino

Articolo di: venerdì, 10 giugno 2011, 8:12 p.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top