Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 21 novembre 2017
Articolo di: lunedì, 14 febbraio 2011, 7:03 p.

Borgomanero: che sia l’anno buono per i sottopassi?

Forse nel 2011 la linea ferroviaria non taglierà più in due la città

BORGOMANERO - Il 2011 sarà forse l’anno buono per la realizzazione dei sottopassi che consentiranno il superamento della linea ferroviaria che taglia in due la città ed è causa di gravi disagi, non solo per gli automobilisti, ma soprattutto per i mezzi di soccorso. Se ne parla ormai da più di trent’anni, da quando il Consiglio comunale bocciò la proposta di costruire un sottopasso sotto la stazione ferroviaria che avrebbe consentito di collegare via Arona con via Maggiate e, di conseguenza, permettere lo smantellamento del passaggio a livello di via Arona. Da allora è stato un susseguirsi di proposte, progetti e anche di infuocate polemiche che hanno portato un paio di anni fa alla stesura della progettazione definitiva di tre sottopassi: il primo collegherà via Fratelli Maioni (zona Ponte Rosso) con il cavalcavia di via Arona interessando parte dell’area del Foro Boario e dell’ex rubinetteria Giustina; il secondo verrà realizzato nella frazione San Marco e consentirà lo smantellamento del passaggio a livello di via Verdi – via monsignor Cavigioli. Il terzo sarà solo “ciclo pedonale” e verrà costruito in via Simonotti sempre a San Marco nonostante le critiche rivolte al progetto da parte di alcuni frazionisti capeggiati dall’imprenditore Carletto Cerutti che avrebbero voluto un sottopasso a pieno titolo, percorribile cioè anche dalle auto. A quando l’inizio dei lavori? «Nei giorni scorsi – ci ha detto in proposito l’assessore alla Viabilità Sergio Bossi – abbiamo avuto un incontro con i responsabili dei Rfi (Rete ferroviaria italiana ndr) che ci hanno assicurato che entro la fine di febbraio verranno effettuati i carotaggi cioè le analisi dei terreni sui quali dovranno essere realizzati i tre manufatti. Subito dopo, essendo già stato approvato il progetto esecutivo, si passerà alla fase successiva, vale a dire all’indizione della gara d’appalto internazionale. Se non vi saranno intoppi- dice Bossi, incrociando le dita – l’impresa appaltatrice potrebbe essere in grado di iniziare i lavori entro fine anno. I sottopassi sono opere di importanza vitale per la nostra città. Ogni giorno, soprattutto in via Arona e lungo via Fratelli Maioni si formano lunghe code di fronte ai passaggi a livello che rimangono chiusi a lungo per consentire il transito soprattutto dei treni merci, sempre più numerosi che percorrono la linea ferroviaria Novara –Domodossola».

Carlo Panizza

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Articolo di: lunedì, 14 febbraio 2011, 7:03 p.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top