Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 16 dicembre 2017
Articolo di: venerdì, 23 settembre 2011, 2:13 p.

Borgomanero come volano delle eccellenze artigiane e agroalimentari del territorio

Dopo il successo della prima edizione de “I Sapori dell’Alto Piemonte” arrivederci al 2012

BORGOMANERO - Più di ottanta espositori nei mille metri quadrati di area espositiva all’interno della prestigiosa cornice di Villa Marazza, quattro province coinvolte, qualche migliaio di visitatori nonostante il tempo inclemente, una buona partecipazione alle iniziative collaterali e il tutto esaurito alle tre cene e il pranzo per un totale di più di 600 coperti serviti nel suggestivo cortile interno. Questo il bilancio dell’edizione 2011 della Fiera “I Sapori dell’Alto Piemonte”, inaugurata venerdì 2 settembre e conclusasi domenica 4 con la cena dedicata ai sapori dell’Ossola.

“Un buon risultato che ci incoraggia a proseguire su questa linea, migliorando e incrementando il programma nell’ottica di rendere la manifestazione un importante volano di sviluppo per tutto il territorio del Piemonte Orientale, in collaborazione sempre più stretta con le amministrazioni regionali, provinciali, le associazioni di categoria e le aziende private”, commenta Filippo Mora, assessore della Città di Borgomanero. “Mi preme quindi ringraziare tutti gli enti pubblici e privati, le istituzioni e le aziende delle province di Novara, Vercelli, Biella e Vco che hanno partecipato e contribuito alla buona riuscita dell’edizione 2011, dando fiducia a questo nuovo modello di Fiera, orientato alla promozione delle eccellenze enogastronomiche ed artigianali di un territorio più ampio come quello del Piemonte Orientale”.

Paolo Rovellotti, presidente di Coldiretti Piemonte e della Camera di Commercio di Novara, sostiene che “lo sforzo fatto per mettere in piedi questa edizione ha messo in luce come Borgomanero abbia tutte la carte in regola per essere il polo agroalimentare di riferimento per tutta la provincia, trovandosi all’interno di una zona di produzione di vino e latticini di eccellenza, e dotato delle infrastrutture necessarie per collegare queste eccellenze ai flussi del turismo, binomio oggi inscindibile. La presenza delle imprese agricole alla manifestazione, nonostante il periodo di crisi e i problemi logistici, è la migliore testimonianza di quanto questa manifestazione sia stata tenuta in considerazione dal tessuto produttivo locale. Come presidente della Camera di Commercio mi preme rimarcare il talento, la determinazione e la professionalità dell’amministrazione comunale e degli organizzatori, che hanno saputo restituire valore e contenuti ad un’iniziativa che negli anni aveva perso smalto, gettando le basi per consolidare una importante manifestazione dell’agroalimentare in grado di promuovere la qualità delle province del Piemonte Orientale”.

“La manifestazione fieristica di Borgomanero rientra nell’ambito delle attività di promozione delle eccellenze del territorio e la valorizzazione delle stesse va di pari passo con il lavoro di promozione delle peculiarità delle nostre province – commenta Francesco del Boca, presidente Confartigianato Novara e Vco - Confartigianato conta oltre 400 imprese nel settore dell’’alimentare, tutte coinvolte in un percorso di promozione sia all’interno dei nostri confini sia - con iniziativa con il “Progetto + Export” - anche al di fuori del mercato italiano. Quindi, grazie alla sua visione sovralocale e alla progettazione di ampio respiro, “I Sapori dell’Alto Piemonte” ha dimostrato di poter essere un’importante occasione di promozione delle eccellenze di questa fetta di Piemonte verso una platea più allargata, e per questo intendiamo confermare la nostra collaborazione per impostare la prossima edizione”. Scontato dunque l’appuntamento al 2012, per il quale, conclude l’assessore Mora, “nonostante la tornata elettorale del maggio prossimo che coinvolgerà questa amministrazione, siamo comunque in prima fila per non perdere le tante opportunità che questa fiera può portare a tutto il territorio”.

Redazione online

Gallery articolo
*clicca sulle immagini per ingrandire

FIERA_SAPORI_2011_104.JPG

Articolo di: venerdì, 23 settembre 2011, 2:13 p.
^ Top