Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 20 novembre 2017
Articolo di: domenica, 28 ottobre 2012, 10:02 m.

Borgomanero guarda a Israele e Stati Uniti

Serata dedicata alla politica internazionale al Lions Club

BORGOMANERO - I rapporti Israele Stati Uniti d’America, sono stati il tema al centro del meeting del Lions Club Borgomanero Host, tenutosi nella serata di giovedì 25 ottobre al ristorante “da Paniga” a Borgomanero. Il relatore, Angelo Pezzana, dalla fine degli anni settanta si occupa della realtà Mediorientale, in particolar modo di Israele, terrorismo, mondo arabo, antisemitismo. Per dar forza a questa “sua passione” ha fondato il giornale on line www.informazionecorretta.com e scritto una serie di libri sull’immigrazione ebraica italiana e su tematiche di attualità come i diritti civili. Dopo un breve escursus sulla storia di Israele, dal termine della seconda guerra mondiale in poi, Pezzana ha toccato le tematiche attuali che preoccupano non solo Israele, ma «anche tutto il mondo occidentale e l’Europa in particolare» . Ha voluto evidenziare che «tutto dipenderà dalle prossime elezioni negli Usa, il 6 novembre – ha sottolineato – se vincerà Obama, allora l’incertezza sarà conclamata, mentre con il repubblicano Romney le cose potrebbero cambiare decisamente» difatti «il candidato repubblicano intende finanziaremaggiormente le strutture militari americane, soprattutto via mare, per avere libertà di movimento come nello stretto di Ormuz». Una relazione che non hacertamente dimenticato anche le elezioni anticipate israeliane, previste per il 22 gennaio 2013, nel quale il primo ministro Netanyahu e il ministro degli esteri Lieberman fonderanno i loro partiti in una unica formazione politica, per vincere e rimanere al Governo. Uno sguardo anche alla famosa “primavera araba” «caduta nelle mani dei fratelli mussulmani – ha specificato – che hannoin pugno numerosi governi del nord Africa e quanto prima applicheranno la legge islamica» e poi la disquisizione sull’Iran e sulla minaccia che questo stato verserebbe sull’Occidente, tanto da fargli dire «tutta la zona mediterranea e l’Europa rischia di essere sotto la minaccia atomica». L’analisi ha coinvoltoanche i paesi come la Russia, la Cina «che ha preso il peggio del sistema comunista e di quello capitalista» e la Turchia « dove ultimamente il partito islamico ha preso il potere». La situazione dunque «non è per nulla bella e in questo caso Romney è il meno peggio; con Obama – ha stigmatizzato – sarà la fine dell’America come stato che difende la Democrazia». 

Lucia Panagini

Articolo di: domenica, 28 ottobre 2012, 10:02 m.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top