Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 16 dicembre 2017
Articolo di: domenica, 29 aprile 2012, 10:44 m.

Borgomanero: i candidati a confronto

L'evento è stato organizzato dal Corriere di Novara

BORGOMANERO –Si è tenuto venerdì sera al Teatro Rosmini di via Fornari l’atteso confronto tra sei dei sette aspiranti Sindaco organizzato dal “Corriere di Novara”.  Assente Flavio Cerutti sostenuto dalla lista “Movimento Cinque Stelle- Beppe Grillo” .Il responsabile dell’Ufficio Stampa del Movimento qualche giorno fa’ aveva fatto pervenire un comunicato che recitava testualmente: “Il principio fondamentale del MoVimento 5 Stelle è che "ognuno vale uno": non riconoscendo gerarchie o leadership, abbiamo così deciso che agli eventuali dibattiti parteciperà, di volta in volta, uno dei candidati che sarà da noi considerato il portavoce ufficiale della lista”. All’appuntamento però non si è presentato nessun rappresentante della lista. Erano invece presenti Pierluigi Pastore sostenuto da Partito Democratico,Lista Civica per Borgomanero, Officina 32 Emanuele Cerutti- Sinistra ecologia,libertà, Di Pietro- Italia dei Valori;  Anna Tinivella ( Pdl, Udc, “Il Borgo”e “La voce per i giovani”); Dante Bigi (Fini-Futuro e Libertà); Giovanni Colombo (Dc); Giacomo Bucciero (“Insieme perBorgomanero”; “Moderati per Bucciero”; “Per Bucciero pensionati e invalidi giovani insieme); Zanetta Ignazio Stefano (Lega Nord).

Diverse le domande poste nel corso della serata  dal direttore del “Corriere di Novara” Serena Fiocchi , domande che hanno interessato argomenti di grande importanza per la città: dall’Imu, alla riapertura al traffico veicolare dei quattro corsi principali e di piazza Martiri (attualmente interessati dai lavori di rifacimento della pavimentazione e dei sottoservizi) , alle realizzazione delle aree industriali previste dal piano regolatore recentemente approvato dal Consiglio Comunale, alla bonifica dell’area, fortemente inquinata della “Beatrice” sulla quale dovrebbe sorgere una delle due aree industriali, al ruolo delle Province e infine ai problemi legati alla sicurezza, alla luce anche di un recente episodio di vandalismo che ha interessato la locale Stazione Ferroviaria.  E’ stato un confronto pacato che ha permesso al pubblico presente in sala di conoscere i programma degli aspiranti alla massima carica cittadina. Tra qualche giorno dopo le ultime battute della campagna elettorale la parola passerà agli elettori. Si vota domenica 6 e lunedì 7 maggio. Se nessuno tra i candidati dovesse ottenere più del 50% dei voti validi i borgomaneresi torneranno alle urne quindici giorni dopo per scegliere tra i  due candidati più votati al primo turno. Per i dettagli del confronto tenutosi al Teatro Rosmini rimandiamo alla lettura del “Corriere di Novara” in edicola lunedì30 aprile.

Carlo Panizza

Articolo di: domenica, 29 aprile 2012, 10:44 m.
^ Top