Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 26 maggio 2017
Articolo di: martedì, 19 febbraio 2013, 3:02 p.

Borgomanero, il progetto “Insieme per l’Alzheimer” è stato completato

Così la lista di attesa per la prima visita è passata da otto mesi a pochi giorni

BORGOMANERO – Partito circa 9 mesi fa con l’attivazione di una linea telefonica dedicata, il progetto “Insieme per l’Alzheimier” si è completato nelle prime settimane del 2013. A dare l’annuncio è l’associazione Alzheimer Borgomanero che, in collaborazione con il Presidio Ospedaliero, offre oggi una serie completa di servizi per i malati e i loro famigliari. 

“Il medico Neurologo che si è impegnato a collaborare con l’associazione, presta servizio presso l’ospedale di Borgomanero lunedì pomeriggio e martedì mattina – fanno sapere dall’associazione - E già nelle prime settimane siamo riusciti ad azzerare la lunghissima lista di attesa che prevedeva un attesa di 6/8 mesi per la prima visita, ora l’attesa per la prima visita è di pochi giorni”. Inoltre, rimane attiva la linea “Pronto Alzheimer” che risponde il giovedì dalle 17 alle 19 al numero 0322-82910, ed è partita la 6° edizione del progetto borsa di studio che porterà degli studenti a fare volontariato presso il nucleo Alzheimer della residenza per anziani “Castello di Suno”. “La grande attenzione con la quale vengono individuati, scelti e sviluppati i nostri progetti assume un valore ancora più decisivo in questo momento difficile, c’è ancora molto da fare  - continuano dall’associazione - la maggior parte delle diagnosi di demenza attualmente viene effettuata con grave ritardo limitando molto l’accesso a informazioni, terapie, cure e sostegno alla famiglia, aggravando i problemi di tutti i soggetti coinvolti: malati, familiari, società e sistemi socio- sanitari. Per questo motivo siamo convinti che gli enti istituzionali, sanitari e socio-assistenziali, insieme alle associazioni di volontariato, devono rafforzare la loro rete di sostegno per la “presa in carico” del malato e dei suoi familiari”.

Per raccogliere fondi, l’associazione propone ben due eventi benefici nel mese di marzo. Sabato 2 marzo il musical “Tre uomini e… Donna! La Dancing Queen” ispirato al famoso “Mamma mia”, messo in scena dalla compagnia “Albero Cavo” di Bolzano Novarese al Teatro Rosmini di Borgomanero. Sabato 16 marzo, invece, appuntamento al tendone delle feste di San Bernardo per la commedia “La torta ad niscioli” della “Cumpagnia de la Malgascia”.

Lucia Panagini


Articolo di: martedì, 19 febbraio 2013, 3:02 p.
youkata
^ Top