Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 14 dicembre 2017
Articolo di: mercoledì, 19 ottobre 2011, 6:16 p.

Borgomanero: k.o. interno

Sfortunatissima la squadra di Erbetta che colpisce ben 4 pali

BORGOMANERO - Colpo grosso della DufourVarallo, che sul campo del Borgomanero strappa un pesante 1-2 esterno. Una vittoria importante per la squadra di Zanardi, grazie alla quale ottiene tre punti che gli permettono di allontanarsi dalle zone basse della classifica. Sfortunata, anzi sfortunatissima la squadra di Erbetta, il cui risultato finale va scuramente stretto, in particolare per i quattro legni colpiti nell’arco della gara. I rossoblù si allontanano così dal primo posto del Verbania, che si sta dimostrando una corazzata inaffondabile. Gara bella e ricca di emozioni nella prima frazione, con i padroni di casa protagonisti subito al 5’, quando Croci manda di poco alto il pallonetto da favorevole posizione.

La risposta della Dufour giunge cinque minuti più tardi con Cavagnetto, il cui tiro dalla distanza termina di poco fuori. Ma la grande occasione di passare in vantaggio per il Borgo giunge al quarto d’ora sui piedi di Leto Colombo, la cui botta a colpo sicuro impatta clamorosamente contro il palo. La squadra di Erbetta preme, anche se a trovare il goal sono gli ospiti, grazie alla rete di Travaini su tiro dalla distanza. In svantaggio i padroni di casa tentano la reazione con Rota, ma la botta da fuori del numero quattro di casa colpisce un’incredibile traversa. Proprio nel momento migliore dei rossoblu arriva la doccia fredda, perché allo scadere della prima frazione Travaini trova la rete del raddoppio. Nella ripresa la squadra di Erbetta riesce a dimezzare lo svantaggio, grazie al goal di Corteggiano su angolo di Leto Colombo.

Con una sola rete da recuperare il Borgo ci crede, tanto che al 15’ Raimondi ha sui piedi la palla del pareggio, ma la conclusione del neo entrato sbatte contro la traversa. Nemmeno l’espulsione di Alessandro, causa doppia ammonizione, riesce a cambiare le sorti del match. Nel finale di gara l’ultima occasione buona è sui piedi di Leto Colombo, ma Pedrina è bravo a salvare sulla punizione del numero dieci di casa.

Riccardo Guglielmetti

Articolo di: mercoledì, 19 ottobre 2011, 6:16 p.
^ Top