Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: venerdì, 29 giugno 2012, 6:17 p.

Borgomanero: quando la maturità passa dal palcoscenico

Gli studenti della V Euro del Don Bosco hanno portato all’Esame di Stato uno spettacolo

BORGOMANERO – Una performance teatrale come tesina dell’Esame di Stato. Si sono conclusi oggi gli orali dell’originale maturità dalla V Euro del Liceo Don Bosco. In tutto 14 studenti, che hanno realizzato lo spettacolo “La Metamorfosi” di Kafka, per poi commentare gli spezzoni davanti alla commissione esaminatrice. “Lo spettacolo è stato messo in scena venerdì 8 giugno al teatro Rosmini di Borgomanero – spiega la professoressa Stefania Carniel, coordinatrice del progetto – Ogni candidato ha poi scelto un capitolo o un tema, proiettando davanti alla commissione un estratto del Dvd dello spettacolo da commentare”. I ragazzi hanno quindi approfondito la psicologia dei personaggi, la parte letteraria o la realizzazione vera e propria della piece, pensata e diretta dall’attore borgomanerese Giovanni Siniscalco. Lo spettacolo è stato applaudito, l’esito della maturità, invece, è ancora top secret. Tutti gli allievi hanno già affrontato l’orale ma i tabelloni saranno esposti solo il 4 luglio, ad esame finito anche per le altre classi del “Don Bosco”. All’Iti “Da Vinci”, invece, le commissioni saranno impegnate fino al 6 luglio con gli orali: per la tesina qui invece tantissimi hanno scelto di utilizzare l’informatica. “In tutto gli indirizzi quasi la metà ha proiettato una presentazione per introdurre la tesina” testimonia il vicepreside Giulio Lera. Ancora agli inizi, invece, gli orali al Liceo Scientifico Galilei, dove le commissioni saranno impegnate con gli esami fino al 10 luglio.

Lucia Panagini

Articolo di: venerdì, 29 giugno 2012, 6:17 p.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top