Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 17 gennaio 2018
Articolo di: giovedì, 22 marzo 2012, 2:57 p.

Borgomanero: scientifico e Iti a prova di Kyoto

Interventi nelle scuole provinciale per migliorare la sostenibilità energetica

BORGOMANERO - I due poli scolastici di Borgomanero di via don Minzoni e di via Aldo Moro sono all'avanguardia per sostenibilità energetica. Lo si scopre dalla relazione sulle condizioni degli edifici della provincia fatta per la presentazione di un progetto di mappatura dei condomini privati, patrocinata dalla Provincia di Novara. Come esempio di buona pratica è stato portato proprio quello delle scuole superiori di proprietà di Palazzo Natta. "Grazie agli ultimi interventi  di messa a norma rispettiamo in pieno il protocollo di Kyoto" spiega orgogliosa l'assessore all'Istruzione della Provincia, Anna Maria Mariani. E tra le scuole "green" della Provincia ci sono anche il liceo scientifico e l'Iti di Borgomanero. Nella sede principale dell'Istituto Tecnico Industriale di viale don Minzoni, ad esempio, durante l'estate la vecchia caldaia a gasolio è stata sostituita da una gas. " Si tratta di una vera e propria centrale che produce energia più pulita e sicura" sottolinea Adriano Zanetta dirigente del settore Istruzione della Provincia. Nella sede di via Aldo Moro, dove si trovano il distaccamento dell'Iti e il liceo scientifico Galilei, invece, è stato sistemato il vecchio impianto a gas con nuove apparecchiature che migliorano le prestazione energetiche. E presto si interverrà anche sulla coibentazione dei sottotetti. Oltre a far del bene all'ambiente, i nuovi impianti fanno anche risparmiare: "La bolletta invernale complessiva delle scuole della Provincia l'anno scorso valeva 1 milione 900 mila euro - testimonia Zanetta - Quest'anno si fermerà a circa 1 milione 400 mila euro".

Lucia Panagini

Articolo di: giovedì, 22 marzo 2012, 2:57 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top