Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 24 settembre 2017
Articolo di: martedì, 24 luglio 2012, 12:29 p.

Borgomanero: tutti uniti per salvare il tribunale

Mozione unanime di maggioranza e opposizione in Consiglio Comunale

BORGOMANERO - All’unanimità il Consiglio comunale ha approvato lunedì sera una mozione con la quale si chiede al Sindaco e alla Giunta di mettere in atto, anche con il coinvolgimento dei Comuni e dei parlamentari della zona “ogni e qualsiasi iniziativa” al fine di scongiurare la preannunciata chiusura della sezione distaccata del Tribunale di Borgomanero. Sull’argomento i consiglieri di minoranza Hassan Pagano e Margherita Brigonzi (Pd) e quelli di maggioranza Francesco “Chicco” Valsesia, Franco Cerutti, Andrea Mora e Angelo Cerutti avevano presentato rispettivamente una mozione e un ordine del giorno. I due schieramenti prima di arrivare in aula hanno però deciso di ritirare entrambi i documenti presentando una “mozione unitaria” perchè, è stato sottolineato “è necessario fare fronte comune su una problematica che interessa tutta la cittadinanza”. Per sostenere le ragioni del mantenimento degli uffici giudiziari di viale don Minzoni nella mozione si fa riferimento non solo al bacino di utenza servito dal Tribunale (30 Comuni e oltre centomila abitanti) ma anche alla straordinaria mole di lavoro prodotta sia per quanto riguarda il settore civile sia per quanto riguarda gli affari penali. E questo nonostante la struttura sia sotto organico. Nella stessa seduta il Consiglio ha preso in esame un'altra mozione presentata dal consigliere del “Movimento Cinque Stelle” Flavio Cerutti che chiedeva l’adozione di efficaci misure per contrastare il fenomeno del gioco d’’azzardo nei locali pubblici. La mozione è stata però respinta in quanto, ha evidenziato il Sindaco “la presenza delle slot machines all’interno dei pubblici esercizi è regolamentata da una legge dello Stato. Quei Comuni che hanno adottato provvedimenti diversi sono stati costretti a ritirarli e a pagare elevati risarcimenti per i danni causati dall’iniziativa”. Verrà però costituita una Commissione comunale con il compito di redigere un documento che verrà inviato in Parlamento per chiedere una revisione della normativa vigente. In precedenza il Consiglio aveva provveduto a eleggere i component di alcune commissioni e dei revisori dei conti. Ecco l’esito delle votazioni: COMMISSIONE PER LA FORMAZIONE DEI GIUDICI POPOLARI: Roberto Nonnis ed Hassan Pagano; COMMISSIONE CONSULTIVA PER L’AGRICOLTURA E LE FORESTE: Andrea Zanetti per la maggioranza e Pierluigi Pastore per l’opposizione; AMMINISTRAZIONE DEL LASCITO VINCENZO E CARLO TORNIELLI: Presidente è stato eletto Enzo Bobice. Membri del consiglio Franco Cerutti, Angelo Cerutti, Andrea Mora (maggioranza) e Margherita Brigonzi (opposizione); LASCITO ROSEMARIE E GIOVANNI PENNAGLIA: il presidente del Lascito è istituzionalmente il
Sindaco. Membri del consiglio sono stati eletti Francesco Valsesia, Giancarlo Vezzola e Diego Vicario (maggioranza); Hassan Pagano (opposizione); CONSULTA AMBIENTALE: ne fanno parte il Sindaco e l’assessore delegato (Sergio Bossi). Sono stati eletti Elisa Zanetta (maggioranza) e Flavio Cerutti (opposizione); COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI: Presidente del Collegio dei revisori dei conti è Luca Ferrari; componenti Andrea Donna e Paolo Guidetti.

Carlo Panizza

Articolo di: martedì, 24 luglio 2012, 12:29 p.
youkata
^ Top