Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: venerdì, 16 settembre 2011, 8:32 m.

Cambio al vertice del Lions Club Borgomanero con Maurizio Huber

Il nuovo presidente succede all’imprenditore vinicolo Sergio Zanetta

BORGOMANERO - Maurizio Huber, 51 anni, amministratore delegato del gruppo “Huber -  Cisal”, è il nuovo presidente del “Lions Club Borgomanero Host”. Succede all’imprenditore vinicolo Sergio Zanetta. Il passaggio delle consegne è avvenuto giovedì 8 settembre al ristorante “Da Paniga”, sede del sodalizio nell’ambito del primo meeting dell’annata sociale 2011-2012. Sposato con Francesca, Huber ha una figlia, Greta, di otto anni. Il papà Max, socio Lions da oltre quarant’anni, fu presidente del club nell’annata sociale 1977-1978. Sarà affiancato da un direttivo composto da past president Zanetta, dai vice presidenti Sergio Poletti e Alberto Servini, dal segretario Riccardo Tacchini, dal tesoriere Andrea Bobice, dal cerimoniere Luca Maseroli, dal censore Riccardo Santagostino, dai consiglieri Piercarlo Antonioli, Luigi Cavagnetto, Gaetano Lombardo, Giancarlo Marcodini, Franco Baldasarre (addetto stampa), Vittorino Piana (addetto informatica) e dai revisori dei conti Carlo Annichini, Gianluca Dulio e Paolo Fontaneto. Il neo presidente nel corso della serata ha presentato il suo programma che prevede alcuni importanti services, tra cui quello rivolto a sostenere i progetti dell’associazione di volontariato “Alternativa A” di Domodossola, nata nel 1982 con lo scopo di fornire adeguate risposte al disagio giovanile e familiare. Un altro service sarà invece dedicato ad aiutare il locale Cav (Centro aiuto alla vita) presieduto da Alberto Cerutti, che da anni è impegnato ad aiutare le donne che devono affrontare una gravidanza difficile o indesiderata e le giovani madri in difficoltà. Durante il meeting all’avvocato Rino Casarotti, già presidente del club, ex vice governatore distrettuale e per lungo tempo impeccabile “cerimoniere” è stato assegnato l’ambito premio internazionale “Melvin Jones Yellow” quale riconoscimento per l’attività svolta all’interno del club.

c.p.

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

 

Articolo di: venerdì, 16 settembre 2011, 8:32 m.
^ Top