Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 12 dicembre 2017
Articolo di: lunedì, 13 febbraio 2012, 1:49 p.

Cantiere al via, a Gozzano accesso più sicuro al lago

Partiranno quanto prima i lavori all’innesto di via Marangoni

GOZZANO - Partiranno «appena le condizioni meteorologiche lo consentiranno», come rende noto l’assessore ai Lavori pubblici Emilio Zenoni, i lavori per la realizzazione di una migliorìa dell’innesto della via Marangoni verso la Sp 229 del lago d’Orta (nella foto), al fine di un accesso all’area lacustre fruibile e sicuro. Il tempo di esecuzione previsto è di tre mesi con «la ragionevole possibilità – afferma Zenoni – che l’intervento sia concluso prima dell’estate».

Dell’opera si discute, in paese, da almeno un venticinquennio. Tramontata la vecchia ipotesi di una rotonda in cui confluissero le tre strade della zona, cioè la stessa via Marangoni e le due provinciali del lago d’Orta e della Ameno – Vacciago (anche per l’onerosità dei costi, che ammonterebbero a oltre un milione di euro), si procederà invece all’allargamento dell’arteria che scende a lago che verrà trasformata in un doppio senso anche nel punto di innesto sulla 229, mentre, attualmente, l’imbocco è molto stretto e con una visuale limitata, rendendolo particolarmente pericoloso nel periodo estivo, quando la nota spiaggia gozzanese è molto frequentata. L’intervento (che comprende lo spostamento di una cappella posta all’inizio della via) avrà un costo di 450mila euro suddiviso tra Provincia e Comune. Negli ultimi anni il lido è già stato oggetto di una serie di lavori pubblici finalizzati alla sua valorizzazione, perseguendo un più proficuo input turistico. 

Maria Antonietta Trupia

Vuoi saperne di più? Leggilo sull’edizione del 13 febbraio 2012 del Corriere di Novara in edicola oppure online in versione digitale sfogliabile 

Articolo di: lunedì, 13 febbraio 2012, 1:49 p.
^ Top