Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 14 dicembre 2017
Articolo di: venerdì, 24 febbraio 2012, 9:45 m.

Cerutti-Pastore: confronto all'insegna del fair play

I due candidati alla primarie d'accordo sulle priorità, divisi sulle future aree industriali

BORGOMANERO – Si è svolto all’insegna del fair-play il confronto tra Emanuele Cerutti e Pierluigi Pastore, candidati alle primarie del centro sinistra tenutosi giovedì sera nella sala conferenze “Carlo Giustina”della Somsdi fronte ad oltre duecento persone e moderato dal giornalista Maurizio Ferlaino. I due “avversari” per quasi due ore hanno risposto ad una serie di domande formulate da alcuni giornalisti locali e riguardanti le questioni più spinose che interessano la città. Dalla crisi economica che ha fatto emergere le “nuove povertà”, al problema della casa,a lla salvaguarda ambientale, alle politiche giovanili, senza tralasciare i discorsi legati alle aree industriali e al centro storico.Su molti punti Cerutti e Pastore si sono trovati d’accordo. Posizioni distanti invece su taluni scottanti temi come ad esempio la realizzazione dell’area industriale (in aggiunta a quella collocata nella zona sud) in località “Beatrice” al confine con Briga Novarese in una zona che prima di accogliere nuovi insediamenti produttivi dovrà comunque essere completamente bonificata . Cerutti si è dichiarato contrario perchè ha sottolineato “non è realizzando una nuova area industriale che si rilancia l’economia locale e quindi si creano nuovi posti di lavoro ma si deve valorizzare maggiormente il territorio favorendo la nascita di nuove attività, investendo sui tanti attrattori locali che la città possiede”. Più possibilista invece Pastore che ha ricordato che l’area della”Beatrice” ha una superficie di trecentomila metri quadrati di cui solo un terzo è di proprietà del Comune.”Non è tutta inquinata - ha sottolineato –e  qui potrebbero trovare una ricollocazione le imprese presenti sul territorio. Quando ero Sindaco - ha aggiunto – avevo lanciato la proposta di trasferirvi anche l’Enaip perché essendo una scuola professionale la sua collocazione ideale sarebbe stata proprio a diretto contatto con il mondo del lavoro”.

Estrema cautela invece da parte di entrambi nei confronti della futura gestione del centro storico. Il centro sinistra lo scoro anno si era fatto promotore di un referendum popolare sostenendo la necessità di chiudere definitivamente il centro cittadino al traffico automobilistico. Non se ne fece nulla anche perchè non venne raggiunto il quorum e la maggioranza di coloro che andarono a votare bocciarono la proposta. Ora le posizioni sono cambiate.Cerutti e Pastore sono più possibilisti alla luce anche della crisi che ha investito il settore commerciale  estremamente importante per l’economia locale e che ha proprio nel centro storico il suo fulcro. La parola passa  ora agli elettori. I seggi si apriranno domenica 26 febbraio alla Soms (CorsoRoma 136) alle 7,30 e rimarranno aperti sino alle 20,30. Possono votare tutti i residenti a Borgomanero che hanno compiuto 16 anni e anche gli extracomunitari muniti di regolare permesso di soggiorno e residenti in città al 26 febbraio 2011. Occrre presentare un documento di identità e per i cittadini extracomunitari anche il permesso di soggiorno. Ad ogni elettore viene richiesto un contributo spese di almeno un euro. In tarda serata si saprà chi tra i due contendenti affronterà alle prossime elezioni amministrative il  Sindaco in carica Anna Tinivella candidata del centro destra.

Carlo Panizza

Articolo di: venerdì, 24 febbraio 2012, 9:45 m.
^ Top