Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 14 dicembre 2017
Articolo di: mercoledì, 17 ottobre 2012, 2:33 p.

Chiude il laboratorio dell’Arpa di Omegna

Ma la Provincia del Vco dice no al progetto di riorganizzazione regionale

OMEGNA – Lavoratori e amministrazione provinciale uniti nel dire no alla chiusura dei laboratori Arpa di Crusinallo di Omenga. Sembra ormai certo che la sede locale dell’Agenzia regionale per l’ambiente terminerà l’attività il prossimo anno. I 40 dipendenti che attualmente prestano servizio presso la sede di Crusinallo avevano lanciato un appello alla Regione nei giorni scorsi. E ora a loro si unisce l’Amministrazione Provinciale che già ad aprile (con i sindaci di Verbania, Omegna, Domodossola, Baveno e Villadossola) aveva espresso la sua contrarietà in Regione per chiudere l’unico presidio di Arpa nel Verbano Cusio Ossola. “Siamo consapevoli della necessità di razionalizzare i costi di servizio a livello regionale ma non crediamo una scelta così drastica sia l’unica strada percorribile, tanto più che non è supportata da un riscontro obiettivo, convalidato da dati” chiarisce l’assessore all’Ambiente, Lucio Pizzi. I laboratori omegnesi dovrebbero chiudere i battenti entro il 30 aprile in una ristrutturazione che prevederebbe la contestuale chiusura anche dei laboratori di Vercelli e Ivrea. “Non possiamo che condividere – dichiara il Presidente Massimo Nobili – la forte preoccupazione del personale impiegato nei laboratori omegnesi e, a fronte della mancata presentazione di una relazione dettagliata delle attività di ARPA nelle diverse sedi, non possiamo che chiedere alla Direzione Regionale dell’Agenzia (sollecitando l’intervento di Assessore e Consiglieri regionali) di sospendere questa decisione. Ad Omegna in anni recenti si è investito in apparecchiature al servizio di un territorio che necessità per la sue peculiarità ambientali di risposte tempestive, vi lavora una quarantina di tecnici che difficilmente in zona potrebbero spendere la professionalità acquisita e la scomparsa del laboratorio si farebbe sentire anche a livello di indotto in un periodo già oltremodo critico sul piano dell’occupazione”. La Provincia teme inoltre che la chiusura dei laboratori Arpa di Omegna si ripercuoterà sulla bonifica del sito Ex-Enichem, che dovrebbe essere avviata a breve. “Vorrebbe dire complicare la gestione dei campionamenti e allungare i tempi di risposta – conclude l’assessore Pizzi - con evidenti ricadute sulle capacità di immediato controllo dell’ambiente in situazioni delicate o d’emergenza, senza alla fine produrre, con i costi di trasporto che si determineranno, nessun reale risparmio”.

Lucia Panagini

Articolo di: mercoledì, 17 ottobre 2012, 2:33 p.
^ Top