Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 22 agosto 2017
Articolo di: giovedì, 03 agosto 2017, 5:50 p.

Chiude per ferie la mensa dei poveri

In agosto la Caritas corre ai ripari

BORGOMANERO - Chiude per ferie la “mensa dei poveri” e a correre ai ripari per garantire un pasto giornaliero agli oltre venti fruitori del servizio è la Caritas cittadina. La mensa, o meglio il “ristorante solidale” è operativo in citta da quattro anni presso il ristorante “Magà” in via Alfieri. Ad agosto, come ogni anno, rimane chiuso. E’ gestito dalla rete “Nondisolopane” nata ad Arona nel 2011 per iniziativa di gruppi, associazioni, cooperative ed enti “che si sono incontrati per riflettere e confrontarsi sulla condizione di povertà”. A Borgomanero ha aperto i battenti nell’autunno del 2013 sostenuto da Associazione Dignità e Lavoro “Cecco Fornara”, Compagni di Volo, Caritas Parrocchiale, Oratorio, Gruppo Scout, Terra di Tutti e Vedogiovane. «Purtroppo – dice Maria Emilia Borgna, ex assessore comunale alle Politiche sociali nonché referente della Caritas cittadina – ci è stato comunicato in ritardo la contemporanea chiusura dei ristoranti solidali sia di Borgomanero che di Arona. Altrimenti ci saremmo potuti organizzare trovando una soluzione alternativa». Che fare quindi per fornire un pasto alle persone bisognose per tutto il mese di agosto? «La maggior parte dei fruitori del servizio di ristorazione – spiega Sergio Vercelli, uno dei volontari della rete “Non- disolopane”, presidente del Ciss (Consorzio intercomunale dei servizi socio assistenziali) - fortunatamente ha una casa e quindi il problema dell’alloggio non si pone. Per gli altri vedremo di organizzarci portandoli a Briga Novarese dove è operativa una comunità alloggio». «Per fronteggiare questa emergenza – aggiunge Borgna – la Caritas con i suoi splendidi volontari sta provvedendo ad aumentare il contenuto della Borsa alimentare che viene distribuita alle persone povere e quindi ai fruitori della mensa. E’ una soluzione di ripiego che è però limitata nel tempo. Per il prossimo anno vedremo di organizzarci diversamente».

Carlo Panizza 

Articolo di: giovedì, 03 agosto 2017, 5:50 p.
youkata
^ Top