Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 23 gennaio 2018
Articolo di: sabato, 07 luglio 2012, 2:04 p.

Collegiata di Borgomanero: l'obiettivo è più vicino

Mancano solo 19 mila euro per completare la raccolta benefica

BORGOMANERO - Ancora uno sforzo e l'obiettivo è raggiunto. Mancano infatti poco più di diciannovemila euro (dei centomila preventivati) per coprire le spese che la Parrocchia dovrà sostenere per la ritinteggiatura e il restauro delle facciate della Collegiata di San Bartolomeo. Il progetto è stato redatto dall'architetto Giorgio Ingaramo con il benestare della competente Soprintendenza regionale. I lavori di restauro sono stati invece affidati alle mani esperte di Claudio Valazza di Boca e non erano più rinviabili dopo i ripetuti distacchi degli intonaci della facciata principale. Per raccogliere i fondi necessari all'intervento il prevosto don Piero Cerutti qualche mese fa aveva avviato una sottoscrizione denominata “la cà datucci”, intendendo cioè la Collegiata come la “casa di tutti i borgomaneresi”. Un invito quello rivolto alla comunità locale che non è caduto nel vuoto. Anche il Comune ha fatto la sua parte erogando un contributo di diecimila euro mentre altri fondi sono arrivati dalla Fondazione Crt (15.000 euro), dalla Fondazione comunità del novarese (20.000) e dal Rotary Club Borgomanero-Arona, Orta San Giulio, Pallanza e Stresa (7500). «Di tutte le offerte - aveva assicurato il Prevosto - sarà dato un preciso rendiconto visibile anche sul tabellone esposto sulla facciata della chiesa verso piazza Martiri, aggiornato settimanalmente».

Carlo Panizza

Articolo di: sabato, 07 luglio 2012, 2:04 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top