Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 18 dicembre 2017
Articolo di: lunedì, 10 settembre 2012, 10:16 m.

Coltello alla gola, lo rapinano subito dopo il prelievo al bancomat

Inquietante episodio in pieno giorno a Borgomanero

BORGOMANERO – Rapina, nella mattinata di venerdì 7 settembre, a Borgomanero, nel Novarese.
A essere rapinato è stato un uomo che stava effettuando un prelievo allo sportello bancomat. E’ stato avvicinato da due sconosciuti, con il volto coperto da caschi integrali, che, puntandogli un coltello alla gola, gli hanno intimato di consegnar loro il denaro.
Alla vittima non è rimasto altro che consegnare i circa 300 euro che aveva appena preso dallo sportello. I due malviventi sono, quindi, fuggiti, tagliando la corda in sella a uno scooter.
Dell’episodio si stanno occupando ora i Carabinieri della locale Tenenza. I due, giunti in sella al motociclo con cui sono poi fuggiti, devono aver ben “curato” la vittima, che si era appunto avvicinata al bancomat per il prelievo. Pochi istanti dopo sono entrati in azione, cogliendo di sorpresa l’uomo, che si è ritrovato in pochi secondi con un coltello puntato contro la gola.
La vittima della rapina, ancora visibilmente sotto shock (ma che fortunatamente non ha riportato ferite), si è rivolta ai Carabinieri, facendo denuncia. Un appello arriva proprio dai militari dell’Arma, che, non avendo avuto l’episodio apparentemente testimoni, invitano chiunque abbia assistito alla scena, anche da lontano, di segnalarlo alla caserma. Anche qualora avessero visto strani movimenti o strane manovre da parte di uno scooter con in sella due uomini.

Monica Curino

Articolo di: lunedì, 10 settembre 2012, 10:16 m.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top