Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 15 dicembre 2017
Articolo di: giovedì, 13 ottobre 2011, 12:25 p.

Commovente ricordo della strage di Linate

Tra le vittime anche il giovane Lorenzo Pettinaroli di Romagnano

ROMAGNANO SESIA - Una grande e sentita cerimonia, alla presenza di circa tremila persone, quella di sabato mattina a Milano in occasione del decimo anniversario della strage di Linate, avvenuta l’8 ottobre 2001 e nella quale perse la vita anche il giovane Lorenzo Pettinaroli, venticinquenne di Romagnano. Una mattinata iniziata con la preghiera e il raccoglimento alle 8.10 nel punto esatto in cui dieci anni fa un velivolo della compagnia Sas terminò la sua corsa contro il deposito bagagli, incendiandosi. Con i parenti delle 118 vittime del disastro c’erano il presidente della Sas, Rickard Gustafson, il presidente della Sea, Giuseppe Bonomi, rappresentanti delle Forze dell’ordine, dei soccorritori e del personale aeroportuale. A guidare la preghiera il cappellano dell’aeroporto, don Fabrizio Martello. Paolo Pettinaroli, papà di Lorenzo, da quel giorno ha cominciato una battaglia per la sicurezza negli scali. «Purtroppo - dice - per inqualificabili mancanze e penosi comportamenti, dieci anni fa avveniva questa tragedia aerea. Fu gravemente offeso il diritto alla dignità e alla vita, la legge ricostruì e valutò le circostanze e comminò le pene ai responsabili. Ma per i genitori, le vedove, gli orfani resta una domanda: perché chi doveva non ha garantito la sicurezza in quell’aeroporto? La Fondazione 8 Ottobre continua a mantenere la promessa di sensibilizzare gli enti preposti a migliorare la sicurezza aerea ed è diventata importante». Al raccoglimenti iniziale è seguita la messa di suffragio presieduta nel Duomo di Milano dall’arcivescovo Angelo Scola, presenti le massime autorità cittadine e una ottantina di gonfaloni in rappresentanza di Comuni, enti e squadre di soccorritori. Al termine della cerimonia nel parco dedicato alle vittime del disastro accanto all’aeroporto il cantante Riccardo Maffoni ha presentato la canzone “A saperla prima”, composta con il giornalista Fabrizio Tummolillo per ricordare quanto accaduto. Poi, fra domenica e lunedì, altri momenti importanti. Le celebrazioni del decimo anniversario dell’incidente sono proseguite con il concerto della Filarmonica al Teatro alla Scala. Gli artisti erano diretti dal maestro Roland Böer. Quindi a Palazzo Marino la premiazione del concorso per tesi di laurea dedicate alla sicurezza del trasporto aereo promosso dal Comune di Milano con la collaborazione della Fondazione 8 Ottobre 2001.

Paolo Usellini

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Articolo di: giovedì, 13 ottobre 2011, 12:25 p.
^ Top