Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 18 dicembre 2017
Articolo di: lunedì, 18 luglio 2011, 12:00 m.

Consulta dei presidenti a Orta con Cota

I presidenti dei Consigli provinciali piemontesi hanno incontrato il governatore

ORTA SAN GIULIO - La Consulta regionale dei presidenti di Consiglio delle Province piemontesi sceglie il Cusio - e lo splendido scenario del lago d’Orta - per la propria riunione. Venerdì pomeriggio, all’hotel “San Rocco”, erano presenti le otto Province (Novara, Verbano Cusio Ossola, Biella, Vercelli, Torino, Alessandria, Asti e Cuneo), insieme con il sindaco di Orta Cesare Natale, e il presidente del Consorzio Cusio Turismo Andrea Giacomini. Il presidente della Regione, Roberto Cota, e la Consulta,hanno trattato e condiviso importanti argomenti istituzionali relativi all’attuazione del Federalismo in Piemonte, anche alla luce delle disposizioni del Decreto legislativo 68/2011. Il presidente Cota ha dichiarato di aver apprezzato la collaborazione tra Province e Regione ed ha preannunciato l’intenzione di predisporre un codice delle autonomie per l’attuazione del Federalismo in Piemonte.

Di fronte alla necessità di razionalizzare l’impiego delle risorse necessarie per erogare servizi ai cittadini, Cota ha auspicato “che dal basso si avvii un processo di riorganizzazione a livello territoriale e nell’esercizio delle competenze, che coinvolga le Province di piccole dimensioni del Piemonte”. Sempre dell’ambito della riorganizzazione del sistema di erogazione dei servizi ai cittadini, Cota ha espresso l’esigenza di “affrontare il problema dei territori montani a partire dal superamento delle attuali Comunità Montane per puntare su Comuni Montani che gestiscano in forma associata i servizi”. La Consulta dei presidenti, nel “condividere i contenuti della linea tracciata dal presidente Cota”, ha assunto l’impegno di portare nei Consigli provinciali gli argomenti trattati nell’incontro.

l.c.

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Articolo di: lunedì, 18 luglio 2011, 1:36 m.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top