Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 22 luglio 2017
Articolo di: domenica, 24 febbraio 2013, 5:47 p.

Contributo economico e assistenza psicologica a ragazzi e famiglie

L’impegno del Borgomanero Calcio non è solo per lo sport: “Formiamo atleti, ma anche uomini”

BORGOMANERO - Grazie anche alla presenza di Gianluca Pessotto, la presentazione delle nuove iniziative promosse dal Borgomanero calcio, si è trasformata in una vera e propria festa rossoblù ieri sera all’Auditorium di via Aldo Moro a Borgomanero. Scopo della serata era presentare a tutto il settore giovanile dell’ASD Team Borromeo Borgomanero e VCO (affiliato JUVENTUS F.C.) le due nuove iniziative dirette ad ampliare l’offerta societaria per i suoi ragazzi. La prima è stata realizzata in collaborazione con la Banca Popolare di Novara, che ha dato un contributo che la società Borgomanero calcio - in collaborazione con il Team Borromeo Borgomanero e Vco – ha destinato agli iscritti del settore giovanile. Ognuno di loro infatti, riceverà 50 euro inseriti in un prodotto BPN (libretto di risparmio) per abbattere il costo d’iscrizione alla società. Sempre grazie alla BPN, nella stagione in corso, si metterà a disposizione una borsa di studio che verrà consegnata al ragazzo che ha lavorato con serietà, impegno e capacità sportiva. «Abbiamo abbracciato fin da subito questa proposta arrivata sul nostro tavolo – sottolinea Paolo Arrobbio responsabile Commerciale BPN – è qualcosa che va oltre la semplice sponsorizzazione. Noi crediamo, e le attività svolte fino ad ora ne sono la testimonianza, al ruolo che la nostra banca ha sul territorio. Comprendiamo il momento difficile delle società e soprattutto delle famiglie. Per questa ragione abbiamo abbracciato questo progetto e non solo, unire il contributo economico con quello educativo è un percorso che intendiamo percorrere anche con altre società».

La seconda iniziativa, è realizzata in collaborazione con il Reparto di Neuro Psichiatria Infantile dell’ospedale di Borgomanero. Grazie alla collaborazione nata fra la società e il Reparto, verranno effettuati dei colloqui con allenatori, dirigenti e ragazzi.  Come spiega invece Marianna Vallana volontaria presso il reparto Neuro Psichiatria Infantile di Borgomanero: «Abbiamo trovato molto interessante l’avvio di questa iniziativa. Portare i ragazzi e gli istruttori ad un confronto diretto con personale specializzato aiuta nella crescita dei ragazzi e nello sviluppo educativo». «La nostra realtà – spiega Massimo Macchi, Direttore Sportivo del Borgomanero – sta crescendo e vuole segnare un passo diverso rispetto ad altre sul nostro territorio. Noi abbiamo sì la consapevolezza che formiamo degli atleti, ma sappiamo che fra i nostri compiti c’è anche quello di formare degli uomini che dovranno confrontarsi con lo sport e la vita reale».

Questa doppia iniziativa si inserisce in un percorso di crescita che l’ASD Team Borromeo Borgomanero e VCO ha intrapreso fin dall’inizio di questa stagione quando è stata scelta dalla Juventus FC come affiliata. «La serata – spiega il presidente dell’ASD Team Borromeo Borgomanero e VCO Filippo Cigala Fulgosi – voleva essere occasione per riunire tutto il settore giovanile e la prima squadra del Borgomanero. Noi copriamo un territorio che va dall’Ossola sui campi di Anzola, Mergozzo, passando da Paruzzaro ed arrivando fino a Borgomanero. La nostra società sta crescendo grazie al prezioso percorso intrapreso con la Juventus FC. E’ un anno di arricchimento e queste iniziative ne sono la testimonianza». Iniziative lodate anche Gianluca Pessotto, Vicedirettore del settore giovanile della “Vecchia Signora”. «La Juventus – ha spiegato Pessotto nel suo intervento – ha voluto essere presente a questa festa dei colori rossoblù. Ci tenevamo e abbiamo avuto ragione. I progetti illustrati questa sera rientrano perfettamente nelle intenzioni e negli obiettivi della società. La crisi economica ha inevitabilmente coinvolto anche il calcio, ed investire in questo settore risulta essere molto importante, non solo in termini sportivi ma anche e soprattutto in termini sociali. Noi, sotto la maglia abbiamo lo slogan: ‘vincere non è importante, ma è l’unica cosa che conta’, sembra andare in controtendenza a quelli che sono i valori di un settore giovanile, invece, la cultura della vittoria così come quella della sconfitta rientrano perfettamente in un percorso di crescita con cui il giocatore e l’uomo devono confrontarsi

Redazione online

Articolo di: domenica, 24 febbraio 2013, 5:47 p.
youkata
^ Top