Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 23 gennaio 2018
Articolo di: mercoledì, 18 luglio 2012, 7:16 p.

Corrado ed Elena Giacomini scarcerati

Premiato il loro atteggiamento collaborativo

NOVARA - Sono stati scarcerati nella serata di martedì 17 luglio i fratelli Corrado ed Elena Giacomini (assistiti dall’avvocato Alberto Bernardinello di Milano). I due imprenditori novaresi, titolari dell’omonima azienda di San Maurizio d’Opaglio, tra i leader mondiali nella produzione di rubinetti, sono tornati in libertà dopo due mesi di carcere (lui a Verbania, lei a Vercelli).

Erano stati arrestati il 13 maggio nell’ambito dell’inchiesta per frode fiscale, riciclaggio e corruzione, avviata dalla Procura di Verbania e poi finita in parte a Novara e in parte a Milano (nel capoluogo del Vco resta, comunque, ancora una tranche dell’indagine). Nell’inchiesta sono indagati anche Andrea Zoppini, ex sottosegretario alla Giustizia (dimessosi a seguito dell’indagine), e il senatore della Lega Nord Enrico Montani.

E’ stata premiata la collaborazione dei due fratelli, interrogati qualche giorno fa dal procuratore capo di Novara, Francesco Saluzzo. «Due settimane fa – spiega il procuratore – il gip aveva respinto l’istanza di scarcerazione. Negli ultimi due interrogatori, i due fratelli hanno fornito risposte importanti ed esaustive e sono così venute meno le esigenze cautelari». Quanto ai possibili sviluppi: «stiamo lavorando. Esamineremo tutto».

Monica Curino

Articolo di: mercoledì, 18 luglio 2012, 7:16 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top