Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: domenica, 06 novembre 2011, 1:48 p.

Corsi, a Borgomanero si lavora anche sotto la pioggia

«Tutto procede come da programma» assicurano gli assessori

BORGOMANERO - Giovedì pomeriggio hanno lavorato anche sotto la pioggia battente le maestranze della “Cerutti Lorenzo srl” e della “Origini srl” impegnate da quasi due mesi nei lavori di rifacimento della pavimentazione e dei sottoservizi nei corsi Cavour e Roma. «Tutto sta procedendo come da programma» assicurano gli amministratori locali che qualche giorno fa hanno diffuso un comunicato stampa per informare la cittadinanza sullo stato di avanzamento dell’intervento che pertanto riguarda le due importanti strade del centro cittadino verrà ultimato entro il 7 dicembre. «Ad oggi – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Filippo Mora – le operazioni ancora da realizzare sono: la rimozione di alcuni tratti di marciapiede esistenti; la preparazione del piano di posa e stesura del sottofondo in calcestruzzo per la parte di corso Roma dall’incrocio con via Caneto e piazza Martiri e per la parte di corso Carvour dall’incrocio con via Sanado e piazza Mora e Gibin; la ripavimentazione dei marciapiedi e della carreggiata. Il progetto - prosegue Mora - prevede il riutilizzo dei materiali storici esistenti e l’aggiunta di nuovi materiali d’accordo con la Soprintendenza dei Beni Architettonici. I corsi verranno ripavimentati con i blocchetti di porfido esistenti mentre i marciapiedi verranno realizzati con lastre di granito nuovo. Il progetto prevede infatti un allargamento della dimensione dei marciapiedi a vantaggio della sicurezza stradale. Le lastre di sasso con cui si sono realizzati i marciapiedi ad oggi esistenti verranno riutilizzate nella piazza Martiri a formare un nuovo disegno dei quattro angoli della stessa La carreggiata vedrà inoltre l’inserimento di “trottatoie”in sasso per riprendere il disegno del progetto ottocentesco”. Nelle scorse settimane si era temuta una interruzione dei lavori a seguito del rinvenimento all’inizio di corso Cavour lungo il lato della Collegiata di San Bartolomeo di alcuni manufatti funebri. «Il tratto di corso interessato da questi ritrovamenti – aggiunge l’assessore ai Servizi tecnologici Sergio Bossi - è stato sospeso dalle operazioni di ripavimentazione per permettere alla Soprintendenza archeologica di effettuare i necessari approfondimenti. In questi giorni si stanno concludendo tali operazioni e a breve si potrà riprendere la posa della pavimentazione». Per quanto riguarda invece la circolazione stradale nel centro storico è stato temporaneamente sospeso il doppio senso di circolazione sui corsi Mazzini e Garibaldi e al venerdì mattina i banchi del mercato settimanale che erano disposti lungo i corsi Cavour e Roma sono stati temporaneamente trasferiti in piazza Salvo D’Acquisto.

Carlo Panizza

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato 

Articolo di: domenica, 06 novembre 2011, 1:48 p.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top