Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 14 dicembre 2017
Articolo di: martedì, 19 giugno 2012, 3:08 p.

Da Ghemme il no al pozzo di Carpignano

Anche il Comune della Bassa Valsesia ha presentato un documento sul progetto dell’Eni

GHEMME – Il Comune di Ghemme, che già si era pronunciato contro il pozzo esplorativo a Carpignano Sesia, scende ancor più in prima linea contro la ricerca del petrolio nell’Est Sesia. Il Comune del vino avrebbe, infatti, presentato alla Regione diverse osservazioni sul piano preliminare. “Come comitato non potevamo più presentare integrazioni a quanto già depositato nelle scorse settimane – spiega Riccardo Milanesi, portavoce del comitato Dnt che si batte contro i pozzi – Il Comune di Ghemme ha invece accolto e portato in Regione tutto quanto avevamo da aggiungere. In più proprio il Comune di Ghemme è stato il primo ad effettuare uno studio ambientale, che rileva possibili criticità per falde acquifere e ambiente”. Il territorio delle colline si è del resto dimostrato molto attento alla questione pozzi nelle scorse settimane: delle 42 aziende che hanno detto no al piano, numerose sono infatti di questa zona. E perplessità erano state espresse anche dal Consorzio Tutela Nebbioli dell’Alto Piemonte. “La nostra battaglia continua – sottolinea Milanesi – Riteniamo assurdo costruire dei pozzi di petrolio così vicini alle case, vicino ad un’area tutelata e sopra una delle più importanti riserve idriche del Piemonte, che dà acqua tra l’altro alla città di Novara”. La campagna informativa del comitato Dnt (Difesa del Nostro Territorio) di Carpignano continua. Sabato sera ospiti del Comitato all’area “Tettoia” di Carpignano Sesia ci saranno Maria Rita D’Orsogna, docente di fisica alla California State University, e Pietro Dommarco, giornalista di “Altraeconomia”.

Lucia Panagini

Articolo di: martedì, 19 giugno 2012, 3:08 p.
^ Top