Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 14 dicembre 2017
Articolo di: mercoledì, 24 agosto 2011, 12:00 m.

Dal 2 al 4 settembre a Omegna l’11° Trofeo Topolino

In gara le nuove promesse dello sci nautico e del wakeboard

OMEGNA - Per la terza volta consecutiva il Trofeo Topolino di Sci Nautico e Wakeboard (l’adattamento su acqua della tavola da neve) si svolgerà ad Omegna (Verbano Cusio Ossola). Anche quest’anno le gare tra i giovanissimi atleti e l’animazione che il celebre ‘marchio’ porta con sé troveranno casa dal 2 al 4 settembre sul Lago d’Orta.

L’abbinamento tra questa competizione tra le nuove promesse dello sci nautico e il Cusio ha preso corpo nel 2009 su iniziativa dell’attuale presidente della Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard Silvio Falcioni che ben conosce questa zona del Piemonte e il seguito che nel Verbano Cusio Ossola, terra tra ‘laghi e monti’, hanno queste discipline sportive.

Sostenuto dalle istituzioni del territorio il Premio Topolino ha così potuto approdare in una località che vanta un legame particolare con il mondo dei più piccoli (Omegna è la città natale di Gianni Rodari) e con lo sci nautico. Il Lago d’Orta, Omegna in particolare, è vivaio di atleti: Andrea Alessi, già allenatore della Nazionale e i fratelli Silvia e Brando Caruso (freschi di un argento e un bronzo agli Europei under 21).

Grande sintonia dunque tra Omegna e il Trofeo Topolino di Sci Nautico, giunto alla sua 11° edizione, che anche quest’anno con la sua dimensione internazionale porterà sul Lago d’Orta centinai di atleti e il Minivillaggio Disney. Lo scorso anno gli atleti in gara sono stati 250 provenienti da Slovacchia, Spagna, Francia, Svizzera, Grecia, Egitto,  Repubblica Ceca, Irlanda. Per quanto riguarda l’Italia le Regioni rappresentate sono state Lombardia, Sicilia, Lazio, Trentino, Liguria, Emilia Romagna, Marche, Campania, Toscana, Veneto, Friuli Venezia Giulia. Gli accompagnatori dei giovani atleti hanno creato un indotto di circa 750 persone, mentre il pubblico, nei tre giorni di gara, si è attestato sulle 5 mila presenze.

“Questa è la gara a cui sono più affezionato, una gara di bambini, una gara che si tiene nella patria dello sci nautico: il Lago d’Orta. L’edizione di quest’anno è la prima edizione senza Ettore Alessi, un caro amico, un grande uomo e un  grande promotore dello sci nautico. Ettore rimarrà nei nostri cuori  e rimarrà nella storia della  Federazione come padre del grande campione Andrea e come disinteressato promotore dello sport che noi amiamo. In questo momento –  dice il presidente della Federazione Italiana Sci Nautico Silvio Falcioni – desidero inviare un pensiero affettuoso a tutta la famiglia Alessi, nella  triste consapevolezza che questo Trofeo Topolino sarà il primo senza Ettore,  il primo senza colui che ha concretamente incentivato il nostro sport e aiutato tanti giovani a  laurearsi campioni. Idealmente  vorrei rinominare  questo Trofeo nel ricordo dell’amico scomparso e  chiamarlo  Trofeo di Sci Nautico e  Wakeboard  Ettore Alessi”.

"E' stata davvero un'idea vincente quella di legare il mondo della fantasia di Disney e quello dello sport anche perché – evidenzia il presidente del Consiglio della Regione Piemonte Valerio Cattaneo – in questo modo è più facile e piacevole per i più giovani recepire il messaggio che lo sport non è solo competizione, ma è anche condivisione, strumento di educazione e di sano divertimento. Se poi la cornice, nella quale si possono rilanciare e riaffermare questi principi, è colorata e variopinta come quella del Trofeo Topolino, allora tutto diventa ancora più bello. Un ringraziamento va agli organizzatori che hanno confermato la scelta del lago d'Orta, direi ideale e naturale location per questa iniziativa e le istituzioni locali che l'hanno voluta e sostenuta ritenendola, giustamente, un'ulteriore opportunità di promozione del territorio."    

“Il Trofeo Topolino di Sci Nautico non poteva avere migliore cornice di Omegna, depositaria di un lascito ‘rodariano’ di idee, stimoli e spunti trasferiti nei laboratori e ludoteca del Parco della Fantasia, elemento di richiamo per il turismo scolastico. Una città che si affaccia su di un lago ‘rinato’ negli ultimi vent’anni pronto ad accogliere i giovanissimi campioni che si cimenteranno su un terreno di gara che è ‘palestra’ di Silvia e Brando Caruso e ancora prima lo è stato di Andrea ‘Bubu’ Alessi. Non si poteva così trovare migliore location per una manifestazione basata sul binomio ‘bambini e sci nautico’” dichiarano il presidente delle Provincia del Verbano Cusio Ossola Massimo Nobili e l’assessore provinciale allo Sport e Turismo Guidina Dal Sasso.

“Il Trofeo Topolino torna ad Omegna per il terzo anno e per il terzo anno porta con sé l’atmosfera di festa di un evento animato dai più giovani e tutto per loro, con una tangibile ricaduta economica sul piano turistico perché in tanti seguiranno anche questa volta le evoluzione sull’acqua di questi campioni in erba” rimarca il sindaco di Omegna Antonio Quaretta.

Redazione online 

Articolo di: mercoledì, 24 agosto 2011, 8:53 m.
^ Top