Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 14 dicembre 2017
Articolo di: venerdì, 27 gennaio 2012, 12:00 m.

Elezioni a Borgomanero: primarie di coalizione per Pd, Idv, Sel e Lista Civica

Alle urne il 26 febbraio per scegliere il candidato sindaco del centrosinistra

BORGOMANERO - Sarà la “base” a scegliere chi sarà il candidato sindaco del centrosinistra. Una scelta secca tra l’ingegner Pierluigi Pastore, 59 anni insegnante di Fisica all’Iti “Leonardo da Vinci” e titolare di uno studio tecnico, già sindaco di Borgomanero dal 1998 al 2007 ed Emanuele Cerutti, detto “Manuel”, 39 anni, educatore professionale ed esponente di spicco della cooperativa sociale “Vedogiovane” all’interno della quale ricopre la carica di responsabile dello spazio creativo “Meltin’Pop” di Arona.

Le “primarie” di coalizione (Pd, Idv, Sel e Lista Civica) si svolgeranno domenica 26 febbraio. La decisione di indire la votazione è maturata al termine di un lungo e travagliato dibattito soprattutto all’interno del Pd dove la “maggioranza” guidata dal segretario cittadino Mattia Gabriele, con il sostegno della senatrice Franca Biondelli, ha deciso di appoggiare la candidatura di Manuel Cerutti. Lo ha detto apertamente lunedì pomeriggio nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Tornielli la stessa Biondelli che ha comunque precisato che «chi perderà le primarie sosterrà lealmente il vincitore alle elezioni comunali, perché l’obiettivo principale è quello di riconquistare la città». Cerutti sarà appoggiato anche da “Sinistra, ecologia, libertà” perché, ha spiegato il capogruppo in Consiglio comunale Gabriele Caione, «la città ha bisogno di un volto nuovo, con esperienza, disponibile a fare il sindaco a tempo pieno». A sostenere invece l’ex sindaco Pastore sarà una lista civica. «I tempi sono duri – ha spiegato la portavoce Rosy Russo - e richiedono una persona di esperienza che ha dimostrato non con le parole ma con i fatti di saper amministrare la città come un buon padre di famiglia in modo onesto ed equilibrato».  

Queste primarie, convocate da Pd, Sel, Idv e da una Lista civica, come ci scrive il segretario del Pd di Borgomanero Mattia Gabriele “rappresentano un fatto nuovo per Borgomanero rispetto alle passate primarie, convocate in quel caso dal solo Pd, per eleggere i propri organi dirigenti”. Domenica 26 febbraio potranno votare nel seggio allestito presso la Soms dalle 7.30 alle 20.30 tutti gli elettori borgomaneresi e anche gli extracomunitari residenti in città da almeno un anno. Dalle urne uscirà il candidato che in primavera sfiderà il sindaco uscente Anna Tinivella sostenuta dal centrodestra. 

Redazione online 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato 

Articolo di: giovedì, 26 gennaio 2012, 11:14 p.
^ Top