Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: giovedì, 05 luglio 2012, 1:03 p.

Fontaneto: nasce il nuovo centro giovani

Sarà costruito con 600 balle di paglia nell'area del centro sportivo

FONTANETO D'AGOGNA - Innovativo nei contenuti e, soprattutto, nel contenitore. E' il profilo del nuovo centro d'incontro giovanile, voluto dal Comune di Fontaneto d'Agogna, che verrà realizzato dalla cooperativa borgomanerese Vedogiovane nei prossimi mesi. "Siamo stati scelti dopo un'istrutturia dal Comune - spiega Manuel Cerutti di Vedogiovane - E, fino a diecembre, saremo in fase di progettazione sia dell'edificio vero e proprio che delle attività da svolgere al suo interno". Nel progetto non è coinvolta solo la comunità di Fontaneto d'Agogna: il centro vuole, infatti, essere un punto di riferimento anche per i Comuni limitrofi. E così i rappresentanti della cooperativa incontreranno entro la fine di luglio le Amministrazioni di Suno, Cressa e Cavaglio di Agogna, oltre che le associazioni del territorio. "Abbiamo già promosso due incontri con i cittadini di Fontaneto, sia adulti che ragazzi - continua Cerutti - E grazie ai loro input stiamo modificando il progetto iniziale". Le richieste? Musica dal vivo, iniziative culturale, wi-fi libero e uno skate park. Ma la vera novità sta nel metodo scelto per costruire il centro d'incontro. Già a fine luglio si cominceranno a realizzate le fondamenta, poi da settembre sarà preparata la struttura. "Apriremo un cantiere scuola a cui potranno partecipare i cittadini di Fontaneto d'Agogna, giovani e meno giovani, che vogliono dare il contributo - chiarisce Manuel Cerutti - Un formatore professionista insegnerà loro come realizzare i muri, facendo diventare letteralmente della comuità il centro". Inoltre, i muri saranno realizzati con un procedimento eco-compatibile e 600 balle di paglia. "Si tratta di una tecnica antica che prevede l'utilizo di paglia mescolata ad altro materiale da costruzione" spiega Cerutti. Nonostante la favola dei tre porcellini possa far pensare il contraio, i muri di paglia, se costruiti a regola d'arte con questa tecnica, sono anti-sismici, ma anche fono-assorbenti e del tutto ecologici. Oltre che costare davvero poco: appena 2,50 euro per ogni balla utilizzata.

Lucia Panagini

Articolo di: giovedì, 05 luglio 2012, 1:03 p.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top