Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: giovedì, 29 marzo 2012, 4:34 p.

Gdf Borgomanero: aumentata l'attività di controllo economico del territorio

Il bilancio dell'attività della locale Compagnia

BORGOMANERO - Incrementata, rispetto allo scorso anno, l’attività di controllo economico del territorio svolta dai militari della Finanza della Compagnia di Borgomanero, facendo registrare, nei primi tre mesi dell’anno, un considerevole aumento degli interventi nello specifico settore.

Tale attività, operata costantemente da tutte le unità operative impiegate nella propria circoscrizione di servizio, permette di acquisire dati, notizie ed informazioni che, attraverso un’attenta attività di analisi ed elaborazione, consente successivamente di orientare l’attività di prevenzione e repressione degli illeciti tributari.

Lo specifico servizio - che trova le sue premesse nella necessità di corrispondere alle istanze di sicurezza economico-finanziaria dei cittadini - si sostanzia nell’acquisire, durante il servizio su strada o nel corso di attività ispettive di carattere fiscale, quei dati relativi alle più significative manifestazioni di consumo e di “ricchezza visibile” che sono alla base degli indici della capacità contributiva, in grado di evidenziare eventuali incongruenze tra il reddito dichiarato e il reale tenore di vita. 

Ad oggi, la Compagnia di Borgomanero, competente territorialmente su 52 comuni della provincia di Novara, ha svolto oltre 20 controlli nello specifico settore, rilevando, spesso, situazioni degne di ulteriori approfondimenti e verifiche. "La specifica attività - commenta il comandante provinciale delle Fiamme Gialle, colonnello Angelo Russo - si inquadra in consolidate metodologie d’azione, sistematicamente attuate anche nella prospettiva di utilizzare i dati “caldi” acquisiti sul campo per integrare ed attualizzare le attività di monitoraggio ed analisi del tessuto economico-finanziario. La “mappatura del territorio” e le correlate “analisi di rischio” sono infatti oramai divenute usuali strumenti di cui si avvalgono i reparti del Corpo al fine di indirizzare più approfondite attività ispettive o di indagine, anche di polizia giudiziaria, verso i soggetti nei cui confronti emergano significativi indizi di comportamenti illeciti o di infedeltà fiscale. Un’attività di non poco valore  - conclude l’alto Ufficiale - assicurata da tutti i militari impegnati quotidianamente su strada in grado, attraverso rilevazioni anche di tipo statistico, di scovare chi contrasta la corretta imposizione fiscale, dichiarando un tenore di vita ben lontano da quello reale, agendo da ”perfetto furbetto” a danno degli onesti contribuenti”.

Monica Curino

Articolo di: giovedì, 29 marzo 2012, 4:34 p.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top